Il “parco giochi più bello della Lombardia” è sopra la metro di Milano

Campetti da calcio, pallavolo, basket e persino bocce e il "giga frisbee"

0
lorenamambretti IG - Viale Argonne

L’apertura delle prime sei fermate della M4 è stata l’occasione per l’inaugurazione di uno dei parchi giochi più belli della Lombardia. Vediamo come è stato realizzato e la suddivisione degli spazi.

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Il “parco giochi più bello della Lombardia” è sopra la metro di Milano

# Un chilometro di parco giochi 

Planimetria parco

Viale Argonne, una delle arterie storiche di Milano, è stato oggetto di un progetto di riqualificazione che ha interessato sia la superficie che il sottosuolo. Nel sottosuolo, si trova il passaggio della nuova linea metropolitana blu. In superficie, invece, sorge uno dei parchi giochi più belli della Lombardia. Il responsabile del progetto Giovanni Pirro ha sottolineato come oggi non sia più possibile concepire la realizzazione di un’opera, specialmente in una grande città, senza tenere conto dell’impatto ambientale e della qualità della vita dei cittadini. Lo stesso è successo durante la pianificazione della fermata della metropolitana Argonne, con il viale soprastante arricchito con un grande parco giochi adatto a tutte le età e a diversi gusti lungo circa 1 km, affiancato da strade che scorrono in entrambi i sensi di marcia: una corsia da un lato del parco e l’altra corsia dall’altro lato. È stata inoltre ricreata la vegetazione ornamentale, sopra il tunnel ferroviario, con 13 diverse specie arboree di media taglia e 10 specie arbustive.

# Utilizzato un materiale speciale per la pavimentazione dell’area

A realizzarlo la stessa Webuild, che sta completando la M4 fino a San Cristoforo Fs, che ha siglato una partnership con il Politecnico di Milano per progettare un materiale speciale per la pavimentazione dell’area. Si tratta di una mescola cementizia in grado di rendere il suolo drenante, permettendo il completo assorbimento dell’acqua piovana.

# Da Piazzale Susa a Piazza Acquabella

Maps – Parco viale Argonne

Il parco si estende da Piazzale Susa ai confini con Piazza Acquabella e tutte le sue aree sono recintate, garantendo ai bambini un ambiente di gioco sicuro e tranquillo. Lungo tutta la striscia del parco corre una pista ciclabile, in entrambi i lati, che i bambini possono utilizzare anche per giocare con monopattini e roller. Inoltre, non mancano tavoli e panchine per chi desidera rilassarsi.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare

# Campetti da calcio, pallavolo, basket e persino bocce e il “giga frisbee”

Credits: metrom4.webuildgroup.com
Parco Angonne

Il parco offre giochi adatti a tutte le età: dispone di un’area dedicata ai bambini da 0 a 3 anni e di spazi per i bambini più grandi. Inoltre, ci sono un campo da calcio di 29 metri e un’area dove si può giocare a basket e pallavolo. 

Il parco giochi include anche un campo di bocce, aree attrezzate con tavoli da ping pong e una zona fitness. Ogni attrezzo nella zona fitness è dotato di un QR Code che consente di scaricare una guida per gli esercizi. 

Credits: booking.com – Parco Argonne

Al centro spicca la struttura ludica più attrattiva, il “Giga Frisbee”, un gioco di arrampicata in rete di corda con due cerchi di acciaio tubolare. Il diametro è di 16 metri, mentre l’altezza massima è 2,80 metri. 

Continua la lettura con: Milano ha il parco periurbano più grande d’Europa

Articolo di BEATRICE BARAZZETTI aggiornato dalla redazione

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIn futuro a Milano il tram a 2 piani? Il progetto
Articolo successivoUn’estate al fiume: i corsi d’acqua in cui tuffarsi vicino a Milano
Beatrice Barazzetti
Nata nel 1999, mentre studio Economia e Turismo scopro il mondo. Sono una sognatrice ambiziosa, solare e sempre pronta a mettermi in gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome