Levata di scudi contro la futura PASSERELLA di San Cristoforo: “è uno sfregio ai navigli!”

Con un post su Facebook l’assessore Maran ha annunciato il progetto vincitore per la passerella San Cristoforo da costruire nell’ambito dei cantieri per la nuova M4. Il progetto consiste in un percorso funzionale tra piazza Tirana e via Martinelli, valorizzando i quartieri, collegando due aree della città e potenziando i benefici legati alla futura realizzazione della M4 e dell’oasi naturalistica che nascerà all’interno dello scalo.

L’annuncio di Maran

Si è concluso il concorso di progettazione per la passerella San Cristoforo. Ecco il vincitore! Congratulazioni allo studio Aoumm che vince il concorso che è stato indetto attraverso la piattaforma Concorrimi dell’Ordine degli architetti di Milano. 
La passerella ha l’obiettivo di congiungere Piazza Tirana con Ronchetto passando per la stazione dei treni di San Cristoforo Fs e la futura fermata della linea 4 della Metropolitana. 
I lavori verranno realizzati nell’ambito dei cantieri di M4 per averla operativa al momento dell’inaugurazione. 
Il progetto verrà presentato venerdì alle 19 in quartiere insieme al Masterplan dello scalo San Cristoforo. Con me ci saranno anche Marco Granelli e Santo Minniti.
L’appuntamento è alle Centro Valdameri di Via Martinelli 53.

Qui il post con i commenti

I rendering del progetto

La reazione dei cittadini

Già nei commenti al post dell’assessore si delinea la decisa opposizione dei cittadini, in particolare degli abitanti della zona che risultano particolarmente agguerriti. Le principali obiezioni al progetto riguardano queste tre criticità:

#1 L’uso del bianco

L’utilizzo del bianco sembra un invito a imbrattarlo e a scriverci sopra. come ha mostrato il blog urban file pubblicando subito un rendering completo di tag e graffiti abusivi.

fonte: urban File
fonte: urban File

Il rischio è che faccia la fine del ponte ciclo-pedonale di Corsico che nel giro di breve tempo è piombato nel totale degrado, come si vede in questa immagine:

ponte ciclo-pedonale di Corsico
ponte ciclo-pedonale di Corsico

Nel progetto si fa riferimento all’impiego di una speciale vernice anti graffiti ma si sa che la tenuta è limitata nel tempo e richiede frequenti interventi di ritinteggiatura per garantire l’effetto desiderato.

#2 L’impatto sui Navigli

L’aspetto che allarma di più i cittadini è sull’impatto esagerato che sembra avere questa struttura su un paesaggio che si dovrebbe invece tutelare. Forse sarebbe stato più opportuno valutare uso di materiali più coerenti con i ponti dei navigli o usare qualcosa di trasparente o comunque di meno invasivo, per valorizzare il luogo. Una domanda che molti fanno è: come può la Sovrintendenza aver dato via libera al progetto, quando è capace di bloccare progetti molto meno impattanti in zone meno rilevanti?

#3 Progetto “brutto, vecchio e banale”

Le critiche più feroci e sembrano quasi unanimi riguardano il giudizio estetico. Cemento bianco con colore blu per ricordare la linea della metro con un design che, come sottolineano alcuni, sa di vecchio, da paesi del socialismo reale. E’ banale, privo di identità e svalorizza il territorio. Neanche per la funzionalità sembra essere convincente: tortuoso e privo di copertura.

Si salva l’area giochi

Unica cosa che sembra da salvare è l’area che si dovrebbe creare a Piazza Tirana.
Con aree giochi, prati, skatepark, rastrelliere, alberi, la piazza potrebbe diventare un nuovo punto di riferimento per la vita di quartiere. Ci sarebbero anche la viabilità lungo i lati ovest ed est in Zona 30 e un sistema di illuminazione dedicato.

In definitiva progetto tra i meno apprezzati dai cittadini che promettono battaglia nell’incontro di presentazione del MasterPlan Venerdì 10 maggio alle ore 19.00 presso il Centro Polifunzionale Angelo Valdameri di Tre Castelli, via Martinelli 53.

Leggi anche: La passarella su Urban File

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

#VotoMilano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here