🛑 La LOMBARDIA sta GUARENDO: ora è la MIGLIORE in ITALIA, i numeri si stanno RIBALTANDO

Era la prima malata. Ora sembra quella più vicina a una guarigione. La situazione in Lombardia appare capovolta rispetto alla primavera. Vediamo i dati

Rapporto percentuale tra decessi e ricoverati in terapia intensiva

Era la prima malata. Ora sembra quella più vicina a una guarigione, prossime ondate permettendo. La situazione in Lombardia appare capovolta rispetto alla primavera: 9 pazienti gravi su 10 guariscono. Anche il dato sul numero di decessi complessivo è in miglioramento, più che dimezzato in Regione, mentre è quasi raddoppiato nel resto del Paese. Lo stesso per il tasso di positività ormai in Lombardia stabilmente sotto la media nazionale e sotto la soglia critica del 10%. Ecco i dati nel dettaglio.

La LOMBARDIA sta GUARENDO: ora è la MIGLIORE in ITALIA, i numeri si stanno RIBALTANDO

# MORTI COVID: in Lombardia sono scesi del 54%, nel resto del Paese sono cresciuti del 40%

C’è una sostanziale “parità” fra prima e seconda ondata se si guardano i decessi nel complesso. Ma in Lombardia sono scesi del 54%. Questo significa che nel resto del Paese, ovvero Italia senza Lombardia, sono aumentati del 40%. La Lombardia negli ultimi 14 giorni, in base ai dati ministeriali elaborati dall’Osservatorio metropolitano di Milano, ha avuto il 16% dei decessi totali nazionali, e negli ultimi sette il 14,3%, scendendo al di sotto della media nazionale, quando in passato era sempre stata, a volte anche di molto, al di sopra. 


# Morti su ricoverati in TI: Lombardia la migliore con il 13%, quasi tutte le altre regioni oltre il 20%. Campania e Emilia Romagna sfiorano il 35%, il Friuli Venezia Giulia supera il 50%

Rapporto percentuale tra decessi e ricoverati in terapia intensiva

Tornando ai dati, e al trend dei contagi e dei ricoveri, le note positive riguardano innanzitutto l’esito dei ricoveri in terapia intensiva: la Lombardia prima in Italia per rapporto fra ricoveri in terapia intensiva e decessi, con un dato che si aggira sul 13%: questo significa che quasi 9 pazienti gravi su 10 guariscono. Moltissime regioni invece sono sopra il 20%, Campania e Emilia Romagna sfiorano il 35% e il Friuli Venezia Giulia addirittura supera il 50%, con un ricoverato su due che perde la vita, lo stesso livello della Lombardia a marzo.

È questo il quadro fornito dell’istituto «Polis Lombardia» sulla base dei dati ministeriali: la Lombardia nella settimana 12-18 dicembre risulta la migliore regione in assoluto nel rapporto fra ricoveri in terapia intensiva e decessi. Inoltre, ospedalizzati e ricoverati in terapia intensiva sono ancora in calo nelle ultime tre settimane, alla data di ieri 20 dicembre erano rispettivamente 4.341 e 583, quasi la metà rispetto all’ultima settimana di novembre quando erano quasi 8.000 i posti occupati in ospedale, 934 posti quelli in terapia intensiva. Questo è accaduto perchè negli ultimi 25 giorni per ventritrevolte si è registrato uno svuotamento negli ospedali lombardi. 

# L’immunità diffusa sempre più probabile nella nostra regione: prima a est ora a ovest

Credit: oliverbeige Twitter

La circolazione del virus in Lombardia sembra sia sempre più frenata, complice probabilmente un alto livello di sieroprevalenza legato al precedente dilagare dei contagi, per cui si ipotizza di una probabile immunità ormai prossima. Nel grafico in alto si nota come la parte est più colpita nella prima ondata sia stata risparmiata nella seconda, uno scenario che replicarsi nelle ultime settimane anche per la parte ovest della Regione Lombardia.



Il 20 dicembre il tasso di tamponi positivi, sul totale di quelli eseguiti, è risultato del 8%, e nelle ultime settimane in questa classifica la Lombarda è rimasta al di sotto della media nazionale, oscillando tra il 7% e il 9%. In Italia il tasso di positività è risalito all’11%. L’andamento lombardo è confortante anche per quanto attiene ai positivi negli ultimi 60 giorni, o ai nuovi positivi negli ultimi 45.

Continua la lettura con:🛑 La SECONDA ONDATA in Lombardia è un segno di IMMUNITÀ DI GREGGE?

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore