10 MODI per muoversi a MILANO: in sharing, con i mezzi pubblici o perfino in barca

La guida definitiva dei 10 modi alternativi all'auto di muoversi in città, risparmiando soldi, arrabbiature e tempo

Credits: Andrea Cherchi - Mobilità a Milano

L’uso dell’auto a Milano non è certo il modo più efficace per muoversi, perché tra traffico, Area B, Area C, ZTL, i pochi parcheggi su strada ridotti ulteriormente nell’ultimo periodo, per far spazio ai dehors dei locali che devono tener conto delle restrizioni anti-covid, il tempo alla guida è sempre oltre il limite della sopportazione. Ecco quindi la guida definitiva dei 10 modi alternativi all’auto di muoversi in città, risparmiando soldi, arrabbiature e tempo.

10 MODI per muoversi a MILANO: in sharing, con i mezzi pubblici o perfino in barca

Fonte: revisione articolo di Ida Artiaco per “Fanpage” – Nove modi per muoversi a Milano senza spendere troppo


#1 Le 4 linee metropolitane e le 100 linee di autobus

Il sistema di linee metropolitane milanese conta 4 linee, ognuna identificata da un numero e un colore:

  • la linea 1 o Rossa che collega la zona che da Sesto 1 Maggio, nel comune di Sesto San Giovanni, arriva fino a Rho Fiera e a Bisceglie con una diramazione
  • la linea 2 o Verde collega la città da nord-est, con doppio capolinea a Cologno Nord nel comune di Cologno Monzese e Gessate nell’omonimo comune a sud, attestandosi ai due capolinea di Piazza Abbiategrasso nel comune di Milano e Assago Milanofiori Forum nel comune di Assago
  • la linea 3 o Gialla ha un capolinea a Comasina e un altro a San Donato
  • la linea 5 o Lilla collega invece la città da nord, con capolinea Bignami nel comune di Milano, a ovest, presso lo San Siro Stadio.

Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 05:30 alle 00:30, ad eccezione della linea 5 che inizia il servizio alle 5.40 termina a mezzanotte. I treni viaggiano con una frequenza di due/tre minuti. Il costo del biglietto singolo urbano è di 2 euro, valido per il Comune la prima cerchia di Comuni dell’hinterland, con una durata di 90 minuti e può essere utilizzata più volte per entrare e uscire dai tornelli. Tutta la rete è l’Azienda Trasporti Milanesi (ATM) e da luglio 2019 è entrato in vigore il Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM), basato su tariffazione a corone e che consente di viaggiare con un unico biglietto nella città metropolitana di Milano e nella provincia di Monza Brianza utilizzando tutti i mezzi pubblici compresi i treni.


 

Nei prossimi anni la rete metropolitana aumenterà ulteriormente: si aggiungerà un’intera nuova linea, la 4 o linea Blu, oltre al prolungamento di alcune linee come la linea 1 fino a Monza Bettola a nord e a fino a Baggio a sud ovest, la linea 5 fino a Monza Polo Istituzionale oltre ad altri progetti in fase di studio.


Leggi anche:
METRO PROSSIMA FERMATA: quali saranno le estensioni delle linee della metropolitana
ABBONAMENTO ATM: da oggi SI PAGA anche con L’APP

Per quanto riguarda gli autobus, Milano dispone 100 linee, per una lunghezza complessiva di oltre 870 km e la loro frequenza è di uno ogni 15 minuti dalle ore 05:30 alle 00:30, salvo limitazione nelle giornate festive. A questo si aggiunge il servizio “Radiobus di Quartiere”, fornito sempre da ATM, che effettua il servizio di trasporto all’interno del quartiere tutti i giorni dalle 22:00 alle 02:00. 

#2 18 linee urbane di tram, con il suggestivo ATMosfera

Il tram è uno dei simboli più rappresentativi di Milano. La rete tranviaria è composta da 18 linee urbane, per una lunghezza complessiva di 170 chilometri. Soltanto il 15, che arriva a Rozzano, e il 31, che arriva a Cinisello Balsamo, oltrepassano i confini comunali, nei prossimi anni si dovrebbero aggiungere il ripristino completo della Milano-Limbiate e la realizzazione della linea Milano-Seregno. Il servizio è attivo dalle 04:30 fino alle 02:00, con una frequenza nelle ore di punta tra i 3 e i 6 minuti e in quelle successive tra i 10 e i 15. Il biglietto è valido per più corse al prezzo di 2 euro: acquistabile in biglietteria, online sul sito dell’ATM o sull’app dedicata oppure tramite SMS.

Tra i  servizi speciali c’è ATMosfera: un servizio di ristorante effettuato da due tram, dove è possibile mangiare pietanze tipiche, scegliendo tra diversi menù e facendo suggestivo un giro per la città. Un altro servizio speciale è ATM City Tour, dedicato ai turisti  e che permette loro di seguire percorsi prestabiliti che toccano alcuni dei maggiori luoghi di interesse della città, e infine c’è la possibilità di noleggiare vetture storiche per uso privato.

Leggi anche:
ATMosfera: tutte le cose da sapere per cenare sul TRAM nella Milano di notte

#3 Filobus: le 4 linee fuori dal centro

A Milano ci sono anche 4 linee di filobus: la 90 detta Circolare Destra, che va dalla fermata Lodi della linea 3 della metropolitana a quella di Lotto della M1; la 91 detta Circolare Sinistra, che compie il percorso inverso sull’altro arco della circonvallazione; la 92, da via Varè alla fermata Lodi della MM3; la 93, dalla fermata Lambrate della MM2 a viale Omero. Le circolari effettuano servizio continuativo con una frequenza di 3/6 minuti nelle ore di punta, esclusi i giorni festivi e il prezzo del ticket è il medesimo per tutti gli altri mezzi di trasporto pubblico ovvero 2 euro per 90 minuti di tragitto.

#4 Il passante ferroviario: un sistema di 12 linee che collega Milano con tutta la lombardia

passante ferroviarioIl passante ferroviario è una infrastruttura quasi interamente sotterranea che attraversa il centro di Milano, l’unica linea pesante che taglia la città in diagonale, collegandolo con la periferia da nord-est ovvero Certosa e Bovisa, a sud-est fino a Rogoredo e lungo le linee ferroviarie di superficie. Si tratta delle linee suburbane S (S1 da Saronno a Lodi, S2 da Camnago a Milano Rogoredo, S5 da Treviglio a Varese, S6 da Novara a Pioltello, e S13 da Milano Bovisa a Pavia), la cui frequenza massima, nel tratto comune Lancetti-Porta Vittoria, è di un treno ogni 6 minuti. Gestite da Trenord, le linee sono attive tutti i giorni dalle 06:00 alle 24:00. Il biglietto integrato di 2 euro è valido nel Comune di Milano e in quelli della prima corona.

Leggi anche: IL PASSANTE STRATEGICO: le tratte in città dove il treno è più rapido della metro (anche se pochi lo sanno)

#5 Car Sharing: per brevi e lunghe percorrenze senza preoccuparsi di pagare il parcheggio e girando senza limitazioni in città

Il car sharing a Milano è un servizio attivo già dal 2013 con l’allora “Guidami” gestito da Atm e che ha fatto vincere il prestigioso riconoscimento alla città di “Car Sharing City Award” nel 2020. Meno conveniente dei mezzi pubblici, può comunque tornare utile per diverse esigenze, anche per viaggiare fuori città, e consente di parcheggiare gratuitamente nei parcheggi a pagamento, nei parcheggi per residenti e transitare in Area C senza pagare. Vediamo i servizi attualmente disponibili.

# Ubeeqo: è il servizio di car sharing, in precedenza si chiamava “Guidami” ed era gestito da Atm, adatto principalmente a noleggi di almeno un’ora e viaggi lunghi in quanto non esistono le tariffe al minuto, ma solo orarie e giornaliere, oltre a pacchetti per più giorni. Si paga il costo del noleggio e quello per i chilometri percorsi, le tariffe partono da 3,50 all’ora. L’auto va restituito nel raggio di 1 km dal luogo in è stata ritirata.

#Enjoy: è stato il primo servizio di noleggio di auto condivisa privato a sbarcare a Milano. Nato dalla collaborazione con Eni e Trenitalia. Si prenota il veicolo più vicino e al termine del noleggio lo si lascia liberamente in tutti i parcheggi consentiti nell’area di copertura. La prenotazione, da effettuare tramite l’app o il sito internet, è gratuita entro i primi 15 minuti, mentre per i successivi 75 scatta la tariffa di 10 centesimi al minuto. Si paga al minuto 25 centesimi: il prezzo è valido per i primi 50 Km percorsi.

# Sharenow è l’operatore nato dopo la fusione tra Car2Go e Drivenow. I passaggi per l’utilizzo prevedono l’iscrizione sulla piattaforma dedicata, la scelta della macchina più vicina e salire a bordo. Il vantaggio di questa soluzione è quello di poter terminare il noleggio su strada in tutti gli spazi pubblici consentiti, all’interno dell’area operativa del gestore. Le auto da scegliere sono Smart, Mini Cooper e Bmw. Da poco è stato introdotta la possibilità di prenotare in anticipo l’auto, anche un mese prima, e noleggiarla a prezzi competitivi fino a 30 giorni. La tariffa al minuto parte da 19 centesimi.

10 MODI PER MUOVERSI A MILANO: SECONDA PARTE (Continua a leggere)

FABIO MARCOMIN

LA SCUOLA POLITICA DI MILANO CITTA’ STATO (Clicca per informazioni)

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

Milano, cosa aspetti?

Milano Città Stato: l'unica strada per diventare una Città Mondo#milanocittastato #rinascimilano #rigeneralitalia #diciamosìalfuturo

Pubblicato da Milano Città Stato su Martedì 2 giugno 2020

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato



Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi