Street art a GENOVA per la SOPRAELEVATA: la più GIGANTESCA operazione d’ARTE URBANA del MONDO

Repicta Genoa street artproject sarà la più gigantesca opera di arte urbana del mondo

Credits: telenord.it - Genova street art

L’annuncio da parte dell’Assessore alle Politiche Culturali del capoluogo ligure. Anche Milano aveva realizzato un simile intervento dieci anni sotto il cavalcavia di Corvetto, molto meno esteso, e solo sui piloni e sulle pareti laterali in ingresso in città. Vediamo come l’opera d’arte a cielo aperto cambierà invece il volto di Genova.

Street art a GENOVA per la SOPRAELEVATA: la più GIGANTESCA operazione d’ARTE URBANA del MONDO

# Partita la caccia agli sponsor per il progetto “Repicta Genoa street artproject”

Credits: wikipedia.org – Sopraelevata Aldo Moro Genova

Da qualche giorno è partita la caccia agli sponsor per trasformare la sopraelevata Aldo Moro di Genova, la strada più famosa della città, nella più gigantesca opera d’arte a cielo aperto. L’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso spiega l’iniziativa: “La Sopraelevata è una linea d’acciaio che segna il confine tra il mare e il centro: grazie all’imponente intervento di rigenerazione urbana che andremo a realizzare, questa arteria fondamentale per il traffico cittadino abbandonerà il suo abito grigio per vestirsi di colori e di immagini. Sarà una gigantesca opera d’arte a cielo aperto che ci racconterà la storia di una città, capace di trasformare il volto di un’infrastruttura nata negli anni ’60 del Novecento in un capolavoro di street art“. 


Il progetto studiato dall’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Genova si chiama “Repicta Genoa street artproject“, Repicta significa “ridipinta” in latino. Ecco cosa prevede e chi lo realizzerà. 

# Chiamati a raccolta i migliori artisti internazionali per colorare 5 km di cemento. Partenza dei lavori a luglio di quest’anno

Credits: telenord.it – Genova street art

La trasformazione della sopraelevata Aldo Moro, dal grigio al colore e alle immagini, “sarà uno tra i più grandi lavori di street art del mondo e attirerà un’imponente attenzione mediatica nazionale e internazionale”. Per realizzare questa gigantesca opera di arte urbana a cielo aperto verranno chiamati i migliori muralisti nazionali e internazionali che, a seconda del tratto sul quale andranno a lavorare, eseguiranno una figurazione geometrica oppure astratta.

In totale sono 5 i km di lunghezza dell’intervento di street art, dalla Foce a Sampierdarena, sulla pancia e i piloni della struttura. I lavori partiranno a luglio di quest’anno, dal grande snodo di Genova ovest fino al terminal traghetti, compreso lo svincolo verso Piccapietra, per concludersi a Ottobre. Il progetto è suddiviso in 4 lotti: oltre a quello iniziale, seguirà il lotto 2 dal terminal traghetti alla stazione marittima, il lotto 3 dalla stazione marittima all’Acquario e il lotto 4 dall’Acquario all’ex mercato del pesce. Alcuni piloni sono già occupati o prenotati da altri progetti sui quali, salvo pochissime opere deteriorate, non si interverrà. 



Fonte: Telenord

Continua la lettura con: 100 MURI di Milano messi a disposizione per gli STREET ARTIST

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.