PAZIENTI Covid da NAPOLI all’ospedale in FIERA? La LOMBARDIA dice sì

De Luca è sotto attacco. Perché invece dei lanciafiamme contro i cittadini non ha potenziato gli ospedali? O’ sceriffo replica imponendo il silenzio stampa ai direttori sanitari. Per sua fortuna arriva in soccorso la Lombardia: portate qui i pazienti Covid della Campania

ospedale in fiera

L’allarme Covid si è spostato nelle regioni del Sud, in particolare in Campania che registra da oltre due settimane il più alto tasso di crescita di contagi in Italia. Nella Regione divampa la polemica: perchè il governatore si è concentrato a lanciare messaggi contro i suoi cittadini invece di potenziare gli ospedali della sua regione? Già, perchè ai primi malati alcuni ospedali sono già in affanno. Per evitare che si diffondano queste informazioni De Luca pare che stia intervenendo sui direttori sanitari per non far trapelare notizie pericolose sul suo operato, come riportano alcune testate. Per sua fortuna arriva in soccorso la Lombardia. Se il governo dovesse chiedere disponibilità di letti di terapia intensiva ad altre regioni per la Campania, sia Fontana che Gallera hanno espresso piena disponibilità anche all’utilizzo dell’ospedale in fiera realizzato ad hoc per l’emergenza. 

PAZIENTI Covid da NAPOLI all’ospedale in FIERA? La LOMBARDIA dice sì

 


# “Se ci sarà bisogno Regione Lombardia sarà a disposizione”

Pazienti Covid provenienti dall’ospedale Cotugno di Napoli nella struttura realizzata in Fiera Milano? Il Governatore lombardo Attilio Fontana commenta l’eventualità, come riporta Affaritaliani.it, in caso di esaurimento dei posti letto nel nosocomio campano: “Aspettiamo che il governo ce lo chieda. Diciamo che l’ospedale in Fiera e’ efficiente a tutti gli effetti. Basta che ci sia una necessita’ e noi lo potremo utilizzare in qualunque momento“.

L’assessore regionale Giulio Gallera, sulla stessa domanda, ha aggiunto che: “Noi abbiamo i nostri 17 hub, che sono ospedali per le malattie infettive, che sono in grado di accogliere fino a 150 posti, dal 151esimo in poi scattano i due ospedali in Fiera, Milano e Bergamo. Se ci sara’ bisogno Regione Lombardia sara’ a disposizione. Nel periodo peggiore noi abbiamo spostato pazienti in Sicilia, in Puglia, oltre che all’estero, se servirà, saremo a disposizione“.

Fonte: “Affaritaliani” – Pazienti Covid da Napoli in Fiera? Fontana: “Se Roma ce lo chiede, ci siamo”



# Intanto De Luca è sotto attacco. Perché invece dei lanciafiamme contro i cittadini non ha potenziato gli ospedali? O’ sceriffo replica imponendo il silenzio stampa ai direttori sanitari

Documento Regione Campania rapporto con i media

Il 6 ottobre a due troupe di tv nazionali fuori dall’ospedale Cotugno di Napoli per raccontare la fase di impennata dei contagi Covid è stato vietato l’accesso e alla troupe del Tg3 Regionale Campania che da mesi staziona in un’area riservata nei pressi dell’ospedale è stato comunicato di andarsene. Un fatto mai successo dall’inizio delle pandemia ed è la conseguenza di una nota protocollata dai responsabili dell’unità di crisi campana che impone il silenzio stampa: “È pertanto inibito a tutti gli organi aziendali rilasciare informazioni e interviste o intrattenere collaborazioni con i predetti organi senza espressa autorizzazione di questa unità di crisi“. I dirigenti sanitari devono avere il via libera dagli uomini di Vincenzo De Luca, per comunicare come stanno le cose sul Covid in Campania. La Regione ha annunciato anche che nominerà un referente unico nei rapporti con la stampa.

Il motivo è presto detto: in Campania si registra ancora il tasso più alto di contagi, al +2,7%, mentre la Lombardia tanto attaccata dal presidente De Luca è ormai stabile allo 0,3%. Crolla quindi l’unico elemento fondante della vittoria alle ultime elezioni regionali ovvero quello della narrazione vittoriosa sul Covidabbiamo fatto un miracolo“,”Campania a testa alta“; «Ci siamo mossi prima di tutti». A quanto pare non è servito fare lo sceriffo contro la movida o voler chiudere l’ingresso ai cittadini delle altre parti d’Italia. Ora la preoccupazione fortissima della Regione Campania è non tanto sul numero dei contagi, ma su quello dei posti letto liberi, per i quali De Luca è il primo responsabile per non avere potenziato il numero di letti disponibili per il ricovero normale e di terapia intensiva.

La Regione Lombardia dimostrerà come al solito la sua solidarietà, al contrario di quanto mostrato nei suoi confronti dal governatore campano.

Fonti: Affaritaliani e Fanpage

Leggi anche:
🔴 De Luca: “Obbligo mascherine all’aperto”. In Campania il più alto tasso di crescita dei contagi. In Lombardia il più basso
CONTAGI record in CAMPANIA: De Luca, e ora come la mettiamo?

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Milano, cosa aspetti?

Milano Città Stato: l'unica strada per diventare una Città Mondo#milanocittastato #rinascimilano #rigeneralitalia #diciamosìalfuturo

Publiée par Milano Città Stato sur Mardi 2 juin 2020

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

Spread the love