La SPESA della quarantena: i 5 prodotti più AMBITI e i 5 più snobbati

Quali sono i prodotti che hanno visto una forte crescita di vendite e quali quelli che al tempo del confinamento sono meno acquistati?

Esclusi i tanto ricercati guanti, l’alcol denaturato e le salviettine umidificate, quali sono i prodotti che hanno visto una forte crescita di vendite e quali quelli che al tempo del confinamento sono meno acquistati?
Ecco la nostra lista dei 5 👍 e dei 5 👎

La SPESA della quarantena: i 5 prodotti più AMBITI e i 5 più snobbati

I TOP FIVE

#1. Carta Igienica

Il tempo passato a casa è a dir poco raddoppiato. Questo bene di primaria importanza, il cui acquisto prima era delegato ad aziende, uffici, luoghi di lavoro in generale, ma anche a scuole e ad asili, oggi è tutto a carico delle famiglie.

#2. Detersivo per i piatti e prodotti per la lavastoviglie

C’era una volta il lavoro, quello che ti trascinava fuori di casa, spesso, saltando anche la colazione. Oggi i pasti si fanno tutti tra le mura domestiche e la lavastoviglie, per i più fortunati, sta facendo gli straordinari.

#3. Tinta per i capelli

All’ennesima settimana di confinamento, la ricrescita si avvicina ad essere un problema sociale, sicuramente psicologico.

#4. Strisce epilatorie & co

Stesso discorso appena fatto vale per la chiusura dei centri estetici.

#5. Soda caustica

La vita da “La casa nella prateria” non è mai stata così attuale: gli italiani sono tornati tutti panificatori e pasticceri. E per i più green oggi ci si può dedicare anche al sapone fatto in casa.

I GRANDI ESCLUSI

#1. Deodorante

Alzi la mano, anzi no…, chi non ha smesso di usare quotidianamente il deodorante. La ridotta mobilità e l’assenza di relazioni sociali extrafamigliari rendono meno necessario il ricorso alla profumazione artificiale.

#2. Appretto per stirare

Rialzi la mano chi ha stirato camicie, tovaglioli di lino, centrini fatti a mano durante la settimana. Anzi, chi ha stirato questa settimana?

#3. Rossetti e lucida labbra

La mascherina ha falciato senza pietà e in un colpo solo sia le vendite dei rossetti che uno dei simboli più sensuali del mondo femminile.

#4. Stringhe per scarpe

Lucido, solette antiodore, calzascarpe… prodotti oggi poco utili, che lasciano spazio alle pantofole day&night.

#5. Arbre Magique

Prima di pensare a questo… dov’è parcheggiata l’auto?

I DATI UFFICIALI

Concludiamo con qualche dato ufficiale: la spesa al tempo del coronavirus è molto simile, come composizione, a quella fatta in tempo di guerra.

Secondo la Nielsen, nella settimana dal 9 all’11 marzo, si sono registrati questi aumenti: latte UHT (+62,2%, 14,1 milioni in più settimana su settimana), pasta (+65,3), farina (+185,3%), uova (+59,6%), surgelati (+48,0%), caffè (+26,2%), burro (+71,9%), acqua in bottiglia (+20,1%), riso (+71,2%) e conserve rosse (+82,2%).
La vendita dei guanti è aumentata del 362,5% per un totale di 7,4 milioni.

BARBARA VOLPINI

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A [email protected] (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Caro lettore, il sito Milano Città Stato è gestito da Vivaio, associazione no profit. Per assicurare contenuti di qualità tutti i collaboratori lavorano senza sosta. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, se ci leggi spesso e se condividi il nostro intento di contribuire a una Milano (e un’Italia) che sia sempre migliore, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci, in particolare in questo momento così delicato. Grazie!

 

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


1 COMMENTO

Comments are closed.