Terraforma 2017 presenta Carte Mutaforma di Francesco Cavaliere

    Fiabe musicate alla Sergej Prokof'ev che incontrano gli stimoli sonori della musique concrète alla Pierre Schaffer. Questo è Francesco Cavaliere, nuova firma di Terraforma. Ma è anche altro, vedrai.

    Se fosse un racconto legato alla tradizione fiabesca, l’artwork di Terraforma a cura di Francesco Cavaliere lo inserirei a metà strada tra Pierino e il Lupo nelle varie versioni narrate dai grandi maestri del teatro italiano (da Dario Fo a Paolo Poli) e la musique concrète di matrice francese – iniziata da Pierre Schaeffer.

    Attingendo a entrambe le suggestioni, le produzioni di Francesco Cavaliere sono storie moderne musicate.

    Che suonano perturbanti e che attraggono l’ascoltatore in un loop di straniamento da cui fuggire e al contempo lasciarsi catturare.

    Francesco Cavaliere, italiano con un solido e duraturo rapporto amoroso con la musica, lo scorso anno ha emozionato tutti al Terraforma di villa Arconati.

    E quest’anno ritorna, Francesco Cavaliere, chiamato a realizzare l’artwork della prossima edizione, dopo una breve residenza presso Gluck50.

    L’archivio di cui si avvale è fantasmagorico.

    Nel senso che sembra provenire da un universo parallelo all Stranger Things, per intenderci.

    E per rendere un lavoro così complesso più vicino a chi è (giustamente) profano.

    E se è vero che i suoni nascono e muoiono con le esperienze legate al vissuto quotidiano, al mondo circostante e ale sollecitazioni sonore di cui spesso siamo vittime, i suoni di Francesco Cavaliere suonano più come un’epifania.

    O meglio, una decodificazione di un reale che incontra l’immaginario, l’onirico, il sommerso e l’ancestrale.

    Vale la pena fare un giro di ronda per scoprire di più di quest’artista poliedrico, un po’ mago, un po’ scienziato e un po’ sciamano.

    In attesa del prossimo Terraforma, per voi un’anticipazione degna di nota.

    SCOPRI l’evento

    Vuoi saperne di più?

    Registrandoti su Spotlime, l’app che seleziona i migliori eventi di Milano, riceverai un promemoria dell’evento e potrai rimanere sempre aggiornato su questo e tutti gli eventi simili in città.

    Inoltre, prenotandoti dall’app e partecipando agli eventi, riceverai un vantaggio esclusivo.

    SCOPRI l’app

    CONDIVIDI
    Articolo precedente4 idee per un San Valentino milanese diverso dal solito
    Articolo successivoLe tre stranezze di via Porlezza
    Redazione di Spotlime
    Spotlime è l'applicazione per scoprire i migliori eventi nelle principali città italiane. Spotlime è semplice e intuitiva: gli eventi presenti sono suddivisi per categorie, per data e vi è anche una mappa che geolocalizza ogni locale. Un team di content editor seleziona quotidianamente i migliori aperitivi, concerti, mostre, discoteche, e non solo. Tramite l’app, gli utenti possono scegliere gli eventi che più rispecchiano i loro gusti, ma anche prenotarsi direttamente e ricevere vantaggi esclusivi (ingresso gratuito, sconti, drink omaggio, saltacoda). I locali e gli organizzatori di eventi possono utilizzare l’app per aumentare la propria visibilità online, farsi conoscere dal pubblico più adatto e aumentare i propri clienti. Al momento è attiva a Milano, Roma, Firenze, Bologna Napoli, Torino, Bari, Catania, Genova, Padova e Palermo.