Strisce pedonali intelligenti in Catalogna e in Umbria: quando a Milano?

E se le strisce pedonali creassero una barriera di luce per spingere gli automobilisti a fare più attenzione ai pedoni?
O ancora: e se i pedoni più sbadati o di corsa fossero protetti da una lama di luce quando attraversano la strada?

Questi ‘se’ hanno trovato una risposta nel progetto Smart City pubblicato a inizio 2014 dalla società iberica Llumtraffic e di recente rimbalzato ai clamori della cronaca.

Alcune città della regione spagnola della Catalogna, ovvero Cambrils, il Comune di Barcellona, a Figueres, Llieda, Solsona, stanno applicando delle “zebra smart“, ossia delle strisce pedonali intelligenti. Intelligenti perchè si illuminano.

L’iniziativa consiste nell’utilizzo di una vernice rifrangente abbinata ad un sofisticato sistema di rilevazione del movimento dei pedoni: quando il pedone raggiunge l’attraversamento, dei sensori di pressione ne registrano il peso e inviano l’ impulso di illuminazione a led posizionata ai margini delle strisce, rendendo immediatamente visibile il pedone anche alle in auto in arrivo.

Questo video spiega il funzionamento del dispositivo, che per una volta non è un caso confinato all’estero. [continua dopo il salto] 

Una tecnologia poco conosciuta forse per il costo? Non proprio: il costo dell’installazione è di 10.000 euro.
Queste strisce pedonali a Led e intelligenti potrebbero essere efficaci su molti vialoni di Milano o sulle statali poco illuminate.
Non a Milano ma a Masciano, Perugia, poco tempo fa è partita una sperimentazione simile, e lo racconta il servizio di questa emittente locale:

Da Milano a Perugia mancano circa 450 chilometri: con la tecnologia è una distanza che si può colmare in fretta.