Le novità del Fuorisalone 17: “Il mondo saprà che siamo i migliori al mondo”

installazione immersiva
installazione immersiva

Milano si prepara a tornare ad essere per una settimana il centro del mondo. Dal 4 al 9 aprile Milano aumenterà dal 30 al 50% la sua popolazione perchè dai 300.000 ai 500.000 visitatori giungeranno a Milano per l’evento diffuso più importante a livello internazionale. “Dobbiamo fare sapere al mondo che siamo ii migliori al mondo, perchè lo siamo”, ha dichiarato il direttore generale del Salone del Mobile, Marco Sabetta, aggiungendo che “il nostro non è un primato da Oktober Fest, ma è un primato del progetto, del design, della qualità”.
Ma quali sono le novità di questa edizione? Per scovarle ci siamo intrufolati in diverse conferenze stampa.

Le novità del Fuorisalone 2017

#10 L’installazione immersiva e il Salone degli stili di vita
HOMI, Il Salone degli Stili di Vita sarà protagonista della settimana del design di Milano, con il suo format HOMI SMART, dedicato al crossover tra design e nuove tecnologie.
Realizzato in collaborazione con IDLAB, HOMI SMART connette scuole, start up, aziende, designer ed offre un punto di vista privilegiato sul filo rosso che unisce i nuovi device tecnologici al design. A Base Milano. Di fronte allo Superstudio più ci sarà la consueta carrellata di innovazioni come l’installazione immersiva di Panasonic.

#9 Le installazioni di quest’anno alla Statale
Ormai diventata il centro artistico del Fuorisalone anche quest’anno la Statale terrà banco.
Interni Material Immaterial ospita installazioni di grandi architetti e designer, tra i quali Antonio Citterio, Italo Rota, Michele de Lucchi, Massimo Iosa Ghini e Ron Arad.
Poi ci saranno la Kaleido Studded Kiss, una scultura di design di Sephora, ispirata al talento e allo stile eccentrico della tattoo artist americana Kate Von D, che trova spazio nel cortile d’Onore dell’Università Statale di Milano.

#8 Il Fuorisalone debutta al Sempione
La prima edizione del Milano Design Village sarà interamente dedicata al mondo del design e dell’architettura e alle modalità di abitare e di vivere lo spazio urbano. Protagonisti della manifestazione, dal 4 al 9 aprile, in Piazza del Cannone a Milano, sono i moduli abitativi, o Living Unit, e spazi urbani itineranti.

#7 La Design Week apre e chiude in Triennale
La Triennale Design Week 2017 presenta Italian Music festa di inaugurazione della Design Week, con l’antologia in Vinile a cura di Paquita GordonCon organizzata da Elita. Sempre in Triennale anche la grande Festa di chiusura curata Le Cannibale. Ci saranno tre figure di rilievo della scena elettronica nazionale: Francisco, Uabos, Brioski.

#6 L’innovazione della mappa cartacea
Mentre fioriscono le applicazioni del Fuorisalone, il Comune va controcorrente e punta sulla cara e vecchia carta. Verranno stampate e diffuse 30.000 mappe analogiche con gli eventi e le zone più importanti.

#5 Una new entry nelle zone del Fuorisalone
Il Fuorisalone prende un altro spicchio di città. Dopo Tortona, Brera, 5vie e Lambrate arriva anche l’Isola che si propone come l’area delle avanguardie cittadine.

#4 Manifattura 4.0 is the new black
Il Comune punta sui makers, come ha illustrato l’assessore Cristina Tajani, parlando di “manufattura 4.0 di scena alla Fabbrica del Vapore e da Base Milano”.


#3 La mostra-festa per celebrare i 20 anni del Salone satellite

Alla Fabbrica del Vapore saranno in scena 500 designer che negli ultimi venti anni sono stati lanciati dal Salone satellite ideato da Marva Griffin nel 1997. L’inaugrazione è il 4 sera e sarà l’occasione per rivedere alcuni personaggi che da allora hanno fatto molta strada nel mondo, come i 5 vincitori del compasso d’oro o chi è arrivato a esporre al MOMA.

#2 Il tema principe di quest’anno: design e art per la qualità dell’aria
Col Fuorisalone Milano si presenta unita contro il principale nemico per la qualità della vita nella nostra città: lo smog. Arte, design e tecnologie saranno assieme in diverse forme in tutte le principali sedi del Fuorisalone nella cornice di Air is Art. Durante l’evento si potranno ammirare murales artistici realizzati sul ponte della Triennale o a Lambrate in via Console Flaminio, realizzati con vernici mangia smog. A Tortona nella piazza davanti al Base è di scena il “Teatro dell’Aria” con sculture e installazioni di Duilio Forte realizzati con tecnologie che eliminano l’inquinamento. Analoghi interventi si faranno a Brera e in diversi spazi chiusi. L’iniziativa è opera di Air Quality Alliance insieme a diverse organizzazioni, come Retake Milano, Vivaio, Base e Airlite, tecnologia leader nella riduzione degli agenti inquinanti.

#1 La collaborazione Fiera, Comune e Fuorisalone
Probabilmente mai come quest’anno ci sarà una collaborazione così stretta tra la Fiera, il Comune e il Fuorisalone. Un tempo, soprattutto tra Fiera e Fuorisalone, c’è stata molta diffidenza ma ormai sembra ssodata la voglia di remare tutti dalla stessa parte e di godere del reciproco indotto.