In arrivo a Milano il palazzo del cinema

L’Anteo da sempre è in prima linea sul portare avanti la cultura cinematografica. E’ l’alfiere del cinema di qualità e d’estate anima le serate cittadine con il cinema all’aperto.  La caratteristica dell’Anteo è di non limitarsi alla proiezione del film, ma curare tutti gli aspetti collaterali alla trasmissione della cultura cinematografica. Per questo nella sede storica di Via Milazzo insieme al cinema ci sono la libreria dedicata al cinema e l’osteria a tema. L’Anteo poi è un luogo rinomato per ospitare eventi e inaugurazioni, come il Milano Design Film Festival o come gli appuntamenti dedicati ai candidati delle primarie del PD.

L’Anteo nasce da un’intuizione di Lionello Cerri in perenne ricerca di nuove iniziative come il film dedicato a Milano realizzato lo scorso anno con registi come Nichetti o Cristiana Capotondi. La nuova sfida di Cerri pare ancora più ambiziosa: realizzare a Milano un palazzo del cinema, interamente dedicato a trasformare il cinema in cultura di aggregazione e di intrattenimento, in cui le persone siano protagoniste e non solo spettatori. Restiamo in attesa di avere conferma su dove e quando nascerà questa nuova creatura che contribuirà a dare ancora più lustro alla nostra città.

5 Film che abbiamo visto all’Anteo

#1 Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza (En duva satt på en gren och funderade på tillvaron)

Film svedese che ha vinto il Leone d’Oro a Venezia in cui un venditore di denti da vampiro passa da una situazione all’altra provando a vendere i suoi scherzi da carnevale. Interessante nel film l’assenza di movimenti di camera. Il titolo del film è preso dall’opera di Brueghel rappresentata nell’immagine.

Palazzo del cinema

#2 The price of desire

Film dedicato all’architettura in cui appare tra i protagonisti Le Corbusier. In Italia è stato trasmesso solo all’Anteo.

#3 Boywood

Il primo caso di un film che narra la vita di un ragazzo, da quando era bambino fino al raggiungimento dell’età adulta, senza cambiare attore. Il film è durato quindici anni di riprese ed è stato presentato al Festival di Cannes.

#4 Il concerto

L’ex direttore dell’orchestra del Bolscioi ai tempi del comunismo è ora caduto in disgrazia, ridotto a lavorare nel teatro come uomo delle pulizie. Impossessatosi del fax di invito all’orchestra di esibirsi a Parigi, decide di riunire i suoi ex musicisti e di presentarsi nella capitale francese fingendosi l’orchestra del Bolscioi. Film bellissimo che si chiude con 10 minuti di concerto di Ciajkovsky.

#5 The Royal Affair

Film danese che in Italia non ha visto quasi nessuno ma che rappresenta un autentico gioiellino. Mostra l’ascesa e la rovina di un curioso personaggio tedesco all’interno della corte di Danimarca.

1 COMMENTO

  1. L’Anteo é un luogo speciale per gli appassionati di cinema. Vedere un film all’Anteo, passando prima (o dopo) in Osteria per una degustazione e poi immergersi nel film che si é scelto, é trascorrere una serata molto piacevole.
    L’anteo é anche sperimentale, credo sia stato il primo (forse ancora unico) a promuovere mattinate dedicate alle mamme con neonati per agevolarle alla visione del film.
    W l’Anteo, se posso vado li.

Comments are closed.