Una pista ciclabile a energia solare a Milano? Lo chiediamo all’ideatore di Solaroad

I milanesi l’hanno di recente votato come progetto più visionario dell’anno in Europa, in occasione dei Vivaio Awards, consegnati in Triennale giovedì 15 dicembre.
Solaroad è la prima pista ciclabile al mondo che produce energia solare. In occasione del premio, la redazione di Milano Città Stato ha chiesto al suo inventore di spiegare il suo progetto che è stato messo su strada nei pressi di Amsterdam al costo di circa 7 milioni di euro.

Collegamento con Stan De Wit da Amsterdam
Collegamento con Stan De Wit da Amsterdam

“Immaginate se le nostre strade potessero raccogliere la luce del sole e convertirla in elettricità.”, ci racconta Sten De Wit, “Elettricità utilizzabile per la pubblica illuminazione, per i semafori, per le case e, in futuro, anche per le auto elettriche che passino su queste strade. Noi abbiamo reso possibile questo con Solaroad”.
Come è fatta Solaroad e come funziona?
“Solaroad è una superficie stradale che funziona anche come pannello solare. Con Solaroad si possono generare molti tipi di extra energia rinnovabile, senza richiedere alcuno spazio aggiuntivo e senza recare disturbo all’ambiente o alla natura.  Lo si può fare semplicemente con strade più intelligenti che rendano le nostre città più pulite e più verdi. Strade che possiamo costruire e usare ovunque”.

piste ciclabili amsterdam – via https://twitter.com/SolaRoadNL

Come Solaroad è diventata realtà? 
“Il primo test di Solaroad è stato realizzato vicino ad Amsterdam. I risultati sono molto buoni. 70 metri di Solaroad producono l’energia necessaria per tre case”.
Quali sono i prossimi sviluppi?
“Quest’anno abbiamo inaugurato diversi nuovi tratti con un aumento dell’energia prodotta. Numerose altre estensioni sono pianificate per il 2017, non solo in Olanda ma anche all’estero”.
Quando vedremo Solaroad a Milano?
“Per ora non abbiamo avuto ancora contatti in Italia. A dire il vero non sono mai stato a Milano. Certo che col sole che avete Solaroad da voi potrebbe funzionare ancora meglio”.

Gli diciamo che in realtà a Milano è da circa un mese che di sole non se ne vede neanche un raggio. Lui sorride e dice che Solaroad funziona comunque. Conclude augurandosi che l’apprezzamento espresso dai milanesi che lo hanno votato si traduca presto in una collaborazione tra Solaroad e Milano.