Quest’anno il Fuorisalone diventa il Teatro dell’Aria

0
275

Da domani Milano sarà l’avanguardia per una rinascita dell’aria con gli eventi diffusi AIR IS ART in tutte le zone che ospitano il Fuorisalone 2017.

Quest’anno l’arte e il design del Fuorisalone si uniscono attorno a un tema speciale: la qualità dell’aria che respiriamo.

Il tema inquinamento è sulle prime pagine dei giornali. Di smog si muore. Occorre avere  consapevolezza  della  qualità  dell’aria.   Quale  migliore  occasione per parlare di aria se non con il respiro internazionale del Fuorisalone di Milano?

 Air Quality Alliance ha raccolto artisti, scienziati, innovatori, designer e architetti sensibili al tema della qualità dell’aria, per trasformare Milano nella città più all’avanguardia d’Europa per l’impegno alla lotta all’inquinamento, organizzando in tutte le principali aree del Fuorisalone eventi, installazioni e murales realizzati con pitture naturali in grado di ridurre lo smog ed eliminare i batteri nell’atmosfera.

 Con Air Quality Alliance e Airlite, la nuova rivoluzionaria tecnologia che abbatte l’inquinamento e si applica come una pittura, supportati dal loro Ambassador Kris Grove, curatrice del progetto, Milano diventerà il Teatro dell’Aria, nel cuore del Fuorisalone, dove verrà lanciato l’evento di social awareness AIR IS ART.

Un progetto che vede anche la partecipazione della designer Gentucca Bini che ha disegnato le tute per gli Happening di AIR IS ART in tutto il mondo.

“Nove diverse location della città per celebrare la possibilità di respirare aria libera da inquinanti dannosi per la salute con AIR IS ART. Questa settimana AIR IS ART si dedica a due missioni: la prima è portare maggiore consapevolezza sul tema della qualità dell’aria e quindi dell’aria che respiriamo. La seconda è di sottolineare l’importanza della comunità e delle connessioni tra le persone, eliminando i confini attraverso la metafora dell’Aria. L’aria non può mai essere divisa, è ciò che unisce tutti – da sempre e per sempre.” – spiega Kris Grove aggiungendo che AIR IS   ART– “è un insieme di iniziative esportabili nel resto del mondo”. “Alla fine dell’anno – conclude – raccoglieremo tutti gli eventi che saranno stati realizzati nel mondo e  con video, applicazioni per smartphone e altri mezzi multimediali, metteremo in rete tutti coloro che si saranno resi protagonisti di questa nuova consapevolezza”.

I punti celebrativi di AIR IS ART

IL TEATRO DELL’ARIA

Nella rotonda del Fuorisalone in Via Tortona (Largo delle Culture) dove sarà esposta una installazione dell’albero Yggdrasil realizzata dall’artista italo-svedese Duilio Forte. Yggdrasil è l’albero cosmico che regge il mondo nella mitologia norrena. Ha tre radici da cui trae nutrimento e i suoi rami toccano il cielo. L’albero cosmico inoltre è considerato l’albero che da la vita-

TRIENNALE

Sul ponte di fronte al Museo della Triennale sarà realizzato con Retake Milano – in collaborazione con il Politecnico di Milano – il secondo murales mangia inquinamento, grazie alla pittura Airlite, in memoria del grande architetto e designer Franco Albini.

BABY CARING MANTEGAZZA

Presso la Fondazione Mantegazza, in occasione del primo Children Innovation Lab, l’artista Duilio Forte realizzerà due opere “URSUS”, una in cui si può entrare e giocare, e l’altra che ha anche la funzione di contenitore. Le opere sono rivestite della tecnologia Airlite per consentire ai bambini di respirare aria pulita e giocare toccando superfici anti-batteriche.

MEET LAB

Lo showroom di Via del Carmine sarà aperto tutta la settimana del Salone del Mobile con una installazione per AIR IS ART di Giulia Bonaldi, scenografa e costumista con alle spalle diverse collaborazioni con teatri italiani ed europei come il Teatro Metastasio, Maggio Fiorentino, Biennale di Venezia, Teatro Nazionale di Belgrado.Dalle 10:00 alle 20:00.Press preview lunedì 3 aprile dalle 16:00 alle 19:00. Evento in showroom venerdì 7 aprile dalle ore 19.00.

IL WALLPAINTING DI LAMBRATE

Via Console Flaminio angolo via Saccardo realizzato dall’artista Fabrizio Modesti dal titolo “Riflessione”. 88 metriquadri di parete uguale a 88 metri quadri di bosco grazie alla pittura depurante di Airlite, il tutto promosso dalle Associazioni da Made in Lambrate e Vivaio.

TORTONA33

Lo smart working più innovativo d’Italia è diventato il polmone verde di Via Tortona piantumando 1300 mq di “bosco” con la tecnologia naturale Airlite utilizzata per dipingere i suoi interni.

BASE Milano

Thula, artista poliedrica, sempre più impegnata nella sperimentazione artistica in campo astratto, con materiali dai più semplici e poveri ai più innovativi e insoliti, secondo le linee di una pittura da lei definita “materica-interiore”, espone un’opera materica e tridimensionale dedicata all’aria e realizzata con pittura Airlite.

SECRET SALONE

L’architetto milanese Lucio Micheletti, dedicherà Blue Tea, una scultura per la consapevolezza della qualità dell’aria e l’abbattimento dell’inquinamento. Con alle spalle una ricca produzione artistica che va dalle installazioni urbane alle sculture, Micheletti è da sempre sensibile ai temi dell’ambiente. Sua l’opera Blue Forest esposta alla Biennale di Venezia del 2013. Location rivelata il 3 aprile.

SHARE
Previous articleLa Milano spagnola
Next articleLes Sculptures Utilitaires di Pierre Cardin alla Galleria Sozzani
Raffaella Appice
Country Manager di ESV Digital e start-upper in divenire, credo nel potere della "bellezza" che salverà il mondo. Sognatrice utopista e viaggiatrice incallita, subisco il fascino dei manga giapponesi e della fisica quantistica. Il mio motto preferito? Semel in anno licet insanire!