Quando i milanesi mantenevano i carcerati e pagavano i loro debiti per farli uscire di galera

Nella centralissima via degli Orefici, a due passi dal Duomo, a partire dal Medio Evo sorgeva la Malastalla, un piccolo carcere dove veniva rinchiuso chi non riusciva a pagare i suoi debiti. A occuparsi di loro erano i “protettori dei carcerati”, compagnia fondata da Bianca Maria Visconti nel 1466.

Fino al Settecento i detenuti furono mantenuti direttamente dai cittadini e non dal governo locale e spesso a Natale o a Pasqua accadeva che dei cittadini benefattori intervenissero a ripagare i debiti di alcuni detenuti per consentire loro di tornare in libertà.