Il DUOMO di Milano: dieci curiosità e stranezze che sorprendono anche i milanesi

Il simbolo di Milano è un universo di arte e di curiosità. Ecco dieci fatti riguardanti il Duomo che molti non sanno.

Il DUOMO di Milano: dieci curiosità e stranezze che sorprendono anche i milanesi

#1 Nessuna Chiesa al mondo è più vecchia e più grande del Duomo

Per grandezza il Duomo è la quinta chiesa più grande al mondo, superato solo da chiese più recenti: la Basilica di S. Pietro a Roma, la Basilica di Nostra Signora di Aparecida in Brasile, la Cattedrale di San Giovanni Divino a New York e la Cattedrale di Siviglia.

#2 Il Duomo è la più grande cattedrale gotica del mondo

Costruita con uno stile più tipico del nord Europa che del mediterraneo, il Duomo è la chiesa gotica più grande del mondo.

#3 Sulla facciata del Duomo c’è la Statua della Libertà originale

Costruita nel 1810, anticipa quella regalata dai francesi agli americani di oltre settant’anni. Si tratta di uno dei plagi più evidenti, anche se meno noti, nella storia dell’arte mondiale.

#4 E’ la Chiesa al mondo con il più alto numero di statue

Si dicce che ci siano più statue sulla sua facciata gotica che in qualsiasi altro edificio del mondo. In totale decorano il Duomo 3.400 statue, oltre a 135 gargoyle e 700 figure di altro genere.

#5 La luce rossa

Al di sopra dell’abside sopra l’altare, c’è un punto segnato con una luce rossa: è il punto dove viene custodito un (presunto) chiodo della croce di Cristo.

#6 Per costruirlo c’è voluto mezzo millennio

La costruzione del Duomo iniziò ufficialmente nel 1386 e venne consacrata nel 1418, anche se solo la navata era completata. Per i successivi 200 anni i lavori proseguirono con frequenti lunghe interruzioni, soprattutto derivate da problemi economici. Fu Napoleone a completare la facciata e far ripartire la costruzione agli inizi del XIX secolo.

#7 La meridiana del Duomo serviva per regolare gli orologi della città

Vicino all’ingresso principale, si trova sul pavimento una meridiana. Un raggio di sole entra in un buco nella parete opposta e raggiunge l’orologio. Fu costruita nel 1768 dagli astronomi dell’Accademia di Brera: è incredibilmente precisa e veniva usata per regolare gli orologi della città.

Vedi anche: quando l’ora esatta la stabiliva il Duomo

#8 E’ rivestito di una sostanza antismog

Sulla sua superficie è stata applicata una speciale finitura naturale che, attivata dalla luce del sole, riesce ad autopulirsi e a depurare l’aria dagli agenti inquinanti.

#9 Anche mangiare a “ufo” viene dal Duomo

La scritta Ad UFA aveva il significato di Ad Usum Fabricae Ambrosianae che veniva apposta sui blocchi, provenienti dalla Val d’Ossola via fiume, che potevano superare i dazi doganali perchè destinati alla costruzione del Duomo.

#10 Ospita quadri e statue tra i più bizzarri del mondo

Degni menzione ci sono: la statua horror (San Bartolomeo scorticato), le statue di due pugili (Primo Carnera e Erminio Spalla), la Madonna delle Rose senza una rosa (La Madonna delle Rose) e i demoni del Duomo (i demoni del Duomo)

«Il Duomo, simbolo per eccellenza di Milano, è la prima cosa che cerchi quando ti alzi al mattino e l’ultima su cui lo sguardo si posa la sera. Si dice che il Duomo di Milano venga solo dopo San Pietro in Vaticano. Non riesco a capire come possa essere secondo a qualsiasi altra opera eseguita dalla mano dell’uomo» (Mark Twain)