10 motivi per fare lo StugaProject

stuga project

XV edizione del workshop di costruzione nelle foreste svedesi

21 Luglio  – 1 Agosto 2018

Dodici giorni a Grythyttan nel comune di Hallefors in Svezia, al centro di grandi laghi e immense foreste. StugaProject è un’occasione unica per imparare a lavorare il legno e costruire secondo le tecniche tradizionali svedesi.

Durante il workshop parte del tempo sarà impiegato nella costruzione di una casetta di legno, in svedese Stuga, o di una grande installazione. Parte del tempo sarà anche dedicato nell’esplorazione del territorio, tra più di 400 laghi e in compagnia dei caratteristici animali selvatici svedesi.

stuga projectIl workshop si propone di riavvicinare la natura all’arte, all’architettura e al design, seguendo lo stile ArkiZoic, secondo cui l’architettura si ispira all’evoluzione naturale degli esseri viventi. Alle giornate lavorative si alterneranno le luminose notti scandinave e il tradizionale rito della sauna, che qui è chiamata Bastu. Il costo complessivo del workshop è di 900 €, di cui 300 € per le lezioni presso AtelierFORTE e in Svezia, e 600 € per le spese di vitto, alloggio, spostamenti interni, visite guidate e tutto il materiale necessario al lavoro, che verranno corrisposte in loco direttamente al sostenimento delle stesse. Durante il mese di luglio un incontro presso l’AtelierFORTE a Milano introdurrà gli studenti alla Svezia e al workshop, durante l’incontro verrà realizzato da ciascun partecipante un taccuino per appunti e disegni.

 
Per saperne di più, visitate il sito di AtelierFORTE.
 

Ed eccovi, come promesso, i 10 motivi per fare lo StugaProject (dalle parole di alcuni dei protagonisti):

#1 “Svegliarsi sulle cime degli alberi, lavarsi nelle acque scure e dense dei laghi svedesi e la magia di far galoppare un cavallo con una sola noce di cocco!” Francesco

 
#2 “StugaProject è un esperienza unica, inimitabile e inimmaginabile. È un’esperienza che almeno una volta nella vita bisogna fare. Ogni giorno è pieno di nuove esperienze, nuovi insegnamenti e tante risate. Ancora oggi a distanza di quasi un anno mi ritrovo a raccontare quei mitici 12 giorni come se fosse passato solo una settimana… esperienza da rifare”

Lucrezia

#3 “Un’esperienza unica a stretto contatto con la natura e con paesaggi suggestivi. Bisogna essere pronti a tutto anche alle condizioni più estreme, ma la ricompensa è due settimane di divertimento e di insegnamenti utili. Mettersi alla prova è il concetto chiave”

Marty

#4 “Ripensare allo Stuga Project è quasi come avere, per un istante, il ricordo di un’altra vita. Un’indimenticabile esperienza passata a stretto contatto con la natura, a costruire manualmente la Stuga, a scoprire e conoscere tradizioni e tipicità, a raccontare storie, ad ascoltare il silenzio, a fare saune e bagni nei laghi, che in Svezia sono abitati da nebbie con sembianze di elfi…”

Michela

#5 “Una vacanza bellissima, tra persone davvero carine perchè un po’ strane, in un paese uscito da un libro di favole dove tra un lampone e un ranocchio, ti accorgi che le stelle si riflettono sull’acqua del lago e ti senti parte di un infinito senza confini”

Elisabetta

stuga project
#6 “Era quello che volevo, starmene 20 giorni nella foresta in ottima compagnia. Si parla spesso di “contatto con la natura”, ma siete mai stati allo StugaProject? Di sera quasi sempre il fuoco è acceso, niente di meglio di una sauna e un bagno al lago prima della cena. Ovunque paesaggi mozzafiato. Adesso ho voglia di tornare”

Riccardo

#7 “La mia Svezia, tra i laghi e le foreste, a costruire una casetta tipica in legno. Sega, chiodi, martello, niente acqua corrente, né bagno, né elettricità… persi nel nulla, sauna ogni giorno e bagno nel lago, natura, cucina svedese, buona compagnia, silenzio e riscoperta di se stessi…”

Gloria

#8 “NO STRESS”

Michele

#9 “Arrivare di notte al cottage dopo 2000Km in auto giusto in tempo per essere invitati a cena”

“Le mangiate in stile far west intorno al fuoco”
“Pietro che si tirava delle secchiate violentissime di acqua ghiacciata dopo la sauna”
“I mitici gamberi alla livornese che abbiamo cucinato l’ultima sera”
Michele, Rachele, Matteo, Sara

#10 “Ho partecipato nel 2014, è stata un’esperienza davvero unica. Per tutti coloro che amano l’architettura e per coloro che vogliono approfondire la loro conoscenza sui metodi di costruzione lavorando principalmente materiali come il legno e il ferro, imparando direttamente da un incredibile artista, Duilio Forte, oppure per coloro che semplicemente vogliono vivere un’esperienza indimenticabile!”

Costanza 

 

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)