Il 40% dei laureati che tornano in Italia si fermano a Milano

In fatto di laureati l’Italia vanta tristi primati. Siamo all’ultimo posto in Europa per numero di laureati e ultimi come stipendi. Non solo abbiamo i salari più bassi dell’Eurozona, ma i laureati italiani, specie quelli con la triennale, sono i più poveri.
La maggioranza dei giovani laureati italiani (61%) dichiara di voler andare a lavorare all’estero e ogni anno lasciano il Paese 107.000 persone, in buona parte di età compresa tra i 25 e i 34 anni.

Ma in questa emorragia pare tenere Milano. La prova è che quasi un laureato su due che rientra dall’estero lo fa per venire nella nostra città.