15 sport nascosti di Milano e dove si praticano – MAPPA

Milano è la città dove i trend dell’estero arrivano prima che nel resto d’Italia e contaminano ogni campo: la moda, il cibo, l’arte, la musica, il design, l’arredo, non ultimo lo sport. Qui non ci sono solo la palestra di Madonna e i runners più trendy: a Milano ci sono sport nascosti che altrove è difficile praticare. Andiamoli a cercare.

15 sport nascosti di Milano ed ecco la mappa di dove si praticano.

MAPPA 10 sport nascosti milano

CLICCA QUI PER ANDARE SULLA MAPPA 

 

#1. Kitesurf

Dove: Idroscalo.
Milano è la città dove il mare non è solo urbano (un progetto culturale) o emozionale (la Darsena e i Navigli). Nel mare artificiale di Milano esiste un teleski (una specie di skilift sull’acqua) che consente di praticare il kitesurf e il wakeboard come se si fosse a Waikiki Beach. Più o meno.

#2. Arrampicata

Milano è piatta. Tranne la montagnetta che in passato ha ospitato anche un campionato italiano di sci. Ma scalare la montagnetta no, è improponibile. Meglio trovare le montagne nelle palestre di climbing gym. Ci sono pareti attrezzate indoor e pure un festival, ClimbaMi.
Dove: Rockspot in via Fantoli 15 (zona Mecenate) e Passaggio Obbligato in via degli Imbriani 17 (Farini-Bovisa) sono i due indirizzi cult, a Milano.
Il primo è stato inaugurato alla fine del 2009 e presenta una parete da 12 metri per 60 itinerari da scalare con la corda, percorsi laterali per allenarsi nel bouldering (senza corda), pannelli con prese e sbarre per training mirati più una piccola area fitness. Il secondo ha una sala boulder da 3 metri e ampia 300 metri quadrati più alcune pareti artificiali da 8 metri da scalare muniti di corda e imbraghi e un negozio all’interno.

#3. Skate

Dove: skatepark di Parco Lambro (Udine), gratuito e sempre aperto, e poi il mitico “MC” in piazza Duca D’Aosta (Centrale).
Altre zone da skaters sono Lambrate, la scalinata da 9 al coperto e quella da 11 all’aperto nel sottopassaggio della stazione (FS/MM2), ma la sera perché passa meno gente, la scalinata da 10 della Scuola Media Monteverdi di Via Vittorio Colonna, zona Piazza Piemonte, e il piazzale della Bicocca verso stazione FS Greco-Pirelli.
La Skatemap parla anche di un Trinity skatepark ora chiuso e di altri tre poli: lo skatepark dell’Idroscalo, uno a Lampugnano e uno in via Savona.

#4. Parkour

E’ uno sport recente. Prima sembravano dei teppisti arrampicamuri. Il PARKOUR e IL FREE RUNNING sono discipline metropolitane nata in Francia agli inizi degli anni ‘80 e consistono nel superare qualsiasi genere di ostacolo, all’interno di un percorso, adattando il proprio corpo all’ambiente circostante (cit. CUS Milano).
Dove
: qualche folle si esercita in Piazza Duca d’Aosta, qualche altro si mostra in Piazza Gae Aulenti durante le giornate di Outdoor Days, i Milanmonkeys sono il più grande e solido gruppo di parkour di Milano ormai da 10 anni e propongono corsi a partire da 6-9 anni presso il centro Total Natural Training, Via Val Maira snc, di fronte al civico 23 (Niguarda).

parkour milano#5. Cricket

Dove: Campo Italtel – Settimo Milanese, in Via Reiss Romoli.
Due sono le squadre ufficiali in città. Il The Milan Cricket Club è un’associazione fondata a Milano nel 1972. Il Milan Kingsgrove Cricket Club è nata nel 2010 e da allora milita nella serie A del cricket. Si allenano nello stesso stadio, anche se si possono ammirare incontri di cricket tra amici alle pendici della Montagnetta (lato Lampugnano).

#6. Tiro con l’arco

Dove: il Club Every Archery usa la palestra di via Crivelli (Crocetta) e via Salerno (zona Barona). Gli Arcieri di San Bernando si allenano a Rogoredo, in via Feltrinelli 12, sulla strada per l’Abbazia di Chiaravalle, ma un altro centro è presente Baggio, la Associazione Arcieri nel Tempo – si trova appena prima del Parco delle Cave, nascosto tra le fronde. Occhio a non centrare qualche uccello.

#7: Qigong e Taijiquan

Dove: nell’attesa di vedere i parchi di Milano inondati da tute bianche e movimenti lentissimi, in silenzio, alle 5 del mattino, l’Istituto Confucio dell’Università Cattolica di Milano organizza dei corsi presso il Centro Yang Cheng Fu in via Apelle 8, Milano (MM1 Gorla) tutti i sabati di maggio tra le 15.00 e le 17.00. Anche nel resto della città si possono trovare corsi validi per imparare “il metodo per eliminare le malattie e prolungare la vita” e “meditazione in movimento”.

#8: Badminton

Dove: il PalaBadminton, Via Giovanni Cimabue 24 (QT8) non è solo un impianto da 1.800 mq, di cui oltre 1.000 mq di area di gioco e per oltre 1.000 spettatori. Qui ha sede pure la Federazione Italiana Badminton. All’interno del centro ci sono sei spogliatoi e tre sale mediche attrezzate (fisioterapia, area medica e antidoping) per fornire una preparazione sportiva d’eccellenza a quello che i più sfigati chiamano ancora “volano”.

#9. Pesca

Avete mai notato quanti negozi di pesca ci sono a Milano? Perché non di sole pesche di beneficienza o pescatori finti in Darsena è fatta la nostra città.
Dove: a Basiglio, comunemente detto Milano3, o al Laghetto Azzurro in via Matteotti 56 a Peschiera Borromeo con una tariffa giornaliera (questa). Qualcuno ci ha provato al Boscoincittà, via Novara 390, ma gli è andata male.
Si può pescare in una cava al Parco delle Cave, Baggio, previo permesso annuale, stesso dicasi per i centri pesca privati.
Su qualche forum (questo ad esempio) qualcuno parla di Idroscalo e Naviglio pavese “da tenere in considerazione anche se non è facile pescarci”.

#10. Minigolf

Dove: Minigolf “Adventure Golf in via Corelli, 138.
Ottima location per i più piccoli. I grandi, quando vogliono fare colpo e andare in buca con qualcuno puntano sui club chic appena fuori Milano, come quello di Zoate (sud Milano) oppure senza allontanarsi troppo al Citygolf di San Siro, Piazzale dello Sport, 12.

u barba bocciofila#11. Bocce

Dove: di circoli e luoghi storici ce ne sono a bizzeffe, come il Circolo Bocciofilo Caccialanza di via Padova 91. Ora che sono tornate di moda rivivono nel mix bocce-osteria radical chic-balera. Quelle del momento e più centrali sono U Barba in via Pier Candido Decembrio 33 (metro Lodi), la Balera dell’Ortica in via G.A.Amadeo 78, la Nuova Bocciofila Montevideo in via Tortona (da non perdere durante la Settimana della Moda, mentre i fighetti sfilano sui tacchi i vecchietti urlano e lanciano il boccino. Indovinate chi si diverte di più?).

#12. Bowling

Dove: fino a qualche anno fa c’erano il bowling di Corvetto, in Piazzale Marco D’Agrate, sud Milano, e il Bowling Loreto di via Cavezzali 9, oggi è rimasto solo il secondo altrimenti ci tocca chiuderci in qualche grosso centro commerciale con area intrattenimento, in genere al piano ammezzato, tra i negozietti, un Old Wild West, qualche slot machine e il cinema.

#13. Curling

Sembra strano, ma a Milano ci sono delle squadre e persino delle competizioni di questo sport che a vederlo la prima volta viene un po’ da ridere.
Dove: durante il programma del Comune, Biancoinverno, qualcuno avrà assistito a delle partite nella pista attrezzata in Piazza Gae Aulenti, per tutti il punto di riferimento è il Palazzo del Ghiaccio di Sesto San Giovanni. Proprio a Sesto, in Piazza 1° Maggio, il Jass Curling Club che organizza corsi di curling da ottobre a aprile-maggio per imparare regole e tecniche di base.

#14. Pattinaggio sul ghiaccio

Dove.
Tutto l’anno – piste al coperto: l’Agorà (via dei Ciclamini, 23 – Primaticcio), il Palasesto (Sesto San Giovanni), il Forum (Assago), il Quanta Club in via Assietta, 19 (fermata Affori FN).
Peccato sia finita l’era romantica del palazzo del ghiaccio in via Piranesi.
Temporary: ben più comodi da raggiungere e suggestivi perché all’aria aperta gli allestimenti temporanei al Palazzo della Regione o ai Giardini di via Palestro o addirittura sui tetti di Milano (novità appena post Expo 2015) insieme ai molti spuntati sotto Natale a corolla di mercatini delle festività.

#15. Rollerblade

Andavano negli anni ’90, ma ci sono ancora. Al Multisport di Idroscalo, Via Circonvallazione Idroscalo – Segrate (MI) – c’è una pista con rampa per evoluzioni protetta da fermapattini per non finire nel lago. Una volta ce n’era una al Lido di Lotto. Per andare sul sicuro c’è sempre il Saini, ancora Idroscalo. Con la bella stagione non si può che puntare sui parchi cittadini.

pesca sportiva milano

CLICCA QUI PER ANDARE SULLA MAPPA 

 

MAPPA 10 sport nascosti milano