10 tipi di lavoratori a Milano

Il lavoro a Milano è molto importante, talmente importante che ci sono tanti tipi di lavoratori. Cioè, proprio come la neve è importante per gli eschimesi, e per questo hanno 50 parole per descriverla in tutte le sue sfaccettature, così noi possiamo passare in rassegna i tipi di lavoratori milanesi.

lavoratori10 tipi di lavoratori a Milano

 

#1 L’arrivista sfrenato

Ti passerebbe sopra con la macchina se questo lo aiutasse a fare carriera. È capace di dirti che lui non ha amici, solo colleghi.

 

#2 L’eterno stagista

Il prodotto inedito del nostro periodo storico. Costa poco e risolve tutti quei problemi per cui non è richiesta esperienza. Poi risolve anche quelli per cui l’esperienza è richiesta. E alla fine non gli viene rinnovato il contratto.

 

#3 L’amicone

Passa di scrivania in scrivania per invitare tutti a bere il caffè.

 

#4 Il lamentoso

Il lavoro gli fa schifo, la città gli fa schifo e la vita gli fa schifo. Ma non cambia una virgola di tutto questo, preferisce lamentarsi.

 

#5 Lo zen

Sono ormai le 19 e gli arriva una mail con una consegna che lo obbligherà a passare in ufficio altre tre ore. Ma lui impassibile resta seduto a guardare il fiume.

 

#6 Il brillante

Per fortuna che c’è lui a rendere più piacevole l’ambiente di lavoro. Qualche battuta di spirito e le giornate passano più umane.

 

#7 Il figaccione e la figacciona

C’è dai tempi della Silvani e ci sarà fin quando l’uomo continuerà a lavorare. Il collega del quale sei segretamente innamorato.

 

#8 Lo stakanovista

Si differenzia dall’arrivista perché quello venderebbe sua madre per fare carriera, lo stakanovista invece sua madre ha dimenticato che faccia abbia perché trascorre la vita al lavoro.

 

#9 Lo yesman

Se è uno importante, allora dagli ragione per forza.

 

#10 Il pettegolo

Trasforma ogni ambiente in una telenovela brasiliana.