10 nuovi referendum per Milano

Più della metà dei referendum della storia sono stati fatti nella sola Svizzera. Nel Paese che inizia a soli 60 chilometri da Milano in ogni cantone si tengono fino a un paio di referendum al mese. Oltre a numerosi altri di livello nazionale. Senza voler raggiungere quei picchi di democrazia popolare, forse a Milano si potrebbero farne un po’ di più, soprattutto sulle questioni in cui il voto popolare dovrebbe essere quello determinante.

10 nuovi referendum per Milano

#1 Referendum per i navigli

Il prossimo è in programma a primavera. Lo si fa ogni 4 o 5 anni per sicurezza. Senza fare nulla.

#2 Referendum pavé

Toglierlo ovunque rendendo così felici ciclisti e motociclisti? Oppure al contrario lasciarlo ed estenderlo per rendere la città più bella, purchè lo si curi meglio? La spinosa questione sul pavé dovrebbe essere decisa con un voto popolare.

#3 Referendum Uber

Uber sì o Uber no? E se sì perchè non Uber Pop? E perchè non liberalizzare le licenze? Sarebbe questo un referendum che potrebbe infiammare i cittadini più di quello sull’autonomia.

#4 Chiudere Linate

Il destino degli aeroporti milanesi viene di fatto stabilito a Roma. Si dice che Linate sia stato tenuto aperto solo per togliere viaggiatori a Malpensa, principale competitor di Fiumicino.
Un referendum su Linate potrebbe invece dare ai cittadini di Milano il potere di scegliere se tenere lo scalo più vicino alla città o se trasformarlo nel quartiere più moderno del mondo.

#5 Chiudere il centro totalmente al traffico

La prima città italiana con tutto il centro chiuso al traffico. Con accesso solo per biciclette e pedoni. Altro referendum che infiammerebbe gli animi.

#6 Reddito di cittadinanza

Per dare a ognuno un reddito minimo. Tanti ne parlano ma ancora nessuno si è mosso davvero. Milano potrebbe farlo. Vincerebbe la Milano dal coeur in mano o quella calvinista?

#7 Tunnel sotto Milano

Almeno quattro per interrare le auto. Anche questa è un’idea che periodicamente salta fuori e che potrebbe risolvere molti problemi per la viabilità. Soprattutto la decisione se farli spetta ai milanesi.

#8 Metropolitana 24 ore

Milano come Londra o Berlino: con la metropolitana che funziona 24H. Magari togliendo gli autisti. La vittoria dei SI è superscontata.

#9 Referendum per i referendum

Milano come un cantone svizzero, potrebbe diventare la città italiana della democrazia diretta. Addirittura accedendo a referendum vietati dal nostro ordinamento ma permessi altrove, come quello fiscale.

#10 Milano città stato

Anche il sindaco l’aveva promesso, ma poi non ha osato farlo. Come Londra o Città del Messico anche Milano potrebbe diventare una città stato grazie a un referendum popolare. Non sarebbe una brutta idea, no?