10 cose per cui la Gialla è la più bella

10 cose belle metro gialla milano

San Donato – Maciachini, dal 2003 Comasina, passando per Affori e, cosa più importante, per il Duomo. La Linea 3 della metropolitana di Milano, “la Gialla”, è bella.
Ecco 10 motivi per apprezzarla detti da chi ha cercato di lasciarla, ma da una vita la solca avanti e indietro, avanti e indietro…

#1 La Metro nuova

Per un sacco di tempo è stata la metro nuova, quella più pulita, la più corta come numero di fermate, e quindi, anche la più sicura per le mamme che dovevano fare i conti con le prime uscite indipendenti dei loro pargoli. “Meno male che è in Duomo”

#2 Metro-via di fuga

Se devi prendere un treno da Rogoredo, Centrale, o dai passanti ferroviari, è la metro più immediata. Senza parlare degli snodi e dei passanti ferroviari…

#3 Metro-democratica

Da Duomo a San Donato ci vogliono 15 minuti esatti e con un solo biglietto della linea urbana. Il che significa che, con 1,50 euro, sei arrivato in periferia e non te ne sei accorto. Ottimo per chi deve raggiungere il Policlinico di San Donato Milanese, fiore all’occhiello della sanità lombarda e molto gettonato anche da chi abita in centro a Milano.

#4 La metro risparmia tempo

In 10 minuti netti sei in centro. Tra una fermata e l’altra passano giusto un paio di minuti. Insomma: puoi fare il giro di Milano in mezz’ora, comodamente trasportato.

#5 Metro Moda

La Linea Gialla ferma in Montenapoleone, cuore pulsante del lusso e della moda meneghina, meglio, italiana. I veri utenti della via non prendono i mezzi, ovvio, ma per chi arriva con la metro vuoi mettere il senso di soddisfazione nell’emergere tra l’isolato Armani e il Grand Hotel de Milan?

#6 Metro-Terme

Voglia di un momento di relax ma senza l’ansia del traffico e dell’auto? La parola magica è… Porta Romana-QT Terme. Ottima idea soprattutto quando, al rientro a casa, il relax prende possesso del corpo e non è consigliato mettersi alla guida.

#7 Fondazione Prada

Ancora moda, ancora luoghi “cool”. Va bene, non è esattamente al di fuori della metro di Porta Romana o Lodi T.B.B., ma la Signora Miuccia è riuscita a far partire un autobus, il 79, che porta comodamente dalla metro al nuovo polo dell’arte-fashion meneghina. Troppa la distanza? Preferivate farvi vedere da tutti, in arrivo con i mezzi pubblici?

#8 Metro – Teatro

Crocetta e il Carcano. Ovvero: di quando hai voglia di andare a teatro in centro ma non ci pensi nemmeno un attimo a dannarti per l’auto.

#9 Metro-archeologia

Se esci alla stazione Missori, ecco di fronte, musealizzata, una strada romana lastricata con il suo bel pavè tardo medievale. Se emergi a Porta Romana, ecco stagliarsi in tutto il suo splendore una delle sei porte di Milano. Venne eretta nel 1596 in occasione dell’ingresso di Margherita d’Austria-Stiria, promessa sposa di Filippo III di Spagna. Ed ecco le mura medievali e spagnole della città.

#10 E’ così bella da finire in un video musicale

Correva l’anno 2001 e Vasco Rossi sceglieva proprio il capolinea di San Donato per girare il suo video Siamo Soli. Forse perché l’ultima stazione della metro ha sempre quel non so che di malinconia?