5 chicche vintage a Milano – MAPPA

Tra le mode che caratterizzano Milano in quest’ultimo decennio c’è senza dubbio quella del vintage. Tutti i grandi brand hanno fatto a gara per riportare in vita i ruggenti anni ’20, le gonnellone anni ’50-’60, le zeppe Seventies e persino il grunge anni ’90.
Ma non sono (non sempre) le rivisitazioni operate dai brand a interessare il vero amante del vintage, bensí i negozietti nascosti, le bancarelle sui Navigli, le vere chicche che solo un occhio attento scova tra i marchi che tutti conosciamo già.

Ecco allora il vintage della Milano che un vero vintage addicted non dovrebbe perdersi:

CLICCA SULLA MAPPA

mappa milano vintage#1. Napoleone

Via degli Arcimboldi, 5.
Chi davvero si intende di vestitini introvabili, salopettes di jeans extralarge, pois e righine non puó non conoscere questo pilastro del vintage milanese. In via degli Arcimboldi, nel mezzo di una passeggiata per via Torino, la sosta è d’obbligo, non fosse altro che per i Levi’s!

#2. East market

L’appuntamento della domenica (informarsi sulle date e i programmi)in quel di Lambrate, via Privata Giovanni Ventura, dal 26 giugno tutto da gustare nella versione estiva East Market Summer Edition. Metri e metri di bancarelle second hand, il paradiso esiste e si trova a Lambrate.

 

#3. Hangover

Un nome un perché: come restare ebbri tra vestitini, maglioncini, scarponcini in puro stile anni ’60 ma non solo. Da Hangover infatti si trovano occhiali da sole, bomberini anni ottanta e brillantina per i gusti più soft; calze a rete, corpetti dark e guanti in latex per quelli pù dark. In viale Gabriele D’Annunzio, a pochi passi dalla Darsena.

#4. Big Wolf 74

Il lupo di mare di Ticinese è Lui, il gestore di Big Wolf 74 in via Scaldasole. Una tappa obbligata per perdersi tra le proposte che il nostro mentore dall’impeccabile tenuta steampunk e che propone camicie hawaiane, magliette extralarge di band londinesi di altri tempi, doc Martens vissute da più piedi. Da mettere alla prova!

#5. Fiera di Sinigaglia

Il classicone numero 1, il mercato delle pulci più antico e amato dai milanesi, che nel corso degli anni ha cambiato più volte il suo quartier generale, per poi tornare sulle sponde di Ripa di Porta Ticinese. Cos’altro aggiungere? I fumetti introvabili, il meglio della bigiotteria indiana (?), il vinile dei Joy Division che vi mancava per completare la vostra collezione… è tutto qui!

Fuori dai centri commerciali e indossate le vostre blue suede shoes!

CLICCA SULLA MAPPAmappa milano vintage

CONDIVIDI
Articolo precedente7 idee per start up milanesi
Articolo successivoI 10 modi migliori per prendere una MULTA a Milano
Francesca Bartolino
Laureata con lode in Comunicazione e Produzione Multimediale, Francesca si occupa di marketing e comunicazione digitale per le imprese ICT di Confcommercio ed è supervisore di progetti legati all’innovazione nel retail e allo sviluppo di servizi dedicati all’ecosistema startup italiano. Scrive di innovazione, imprenditoria femminile e nuove tecnologie, collaborando con diversi magazine online. Ama Milano, i libri fantasy, le sue origini croato-molisane, ma soprattutto i suoi nipotini.