Le 5 caratteristiche imprescindibili del milanese

Essere o non essere… milanese? Che cosa significa essere milanesi? In questo articolo ci siamo chiesti se esiste qualcosa di distintivo di tutti i milanesi o, se invece, il milanese faccia parte di una marmellata in cui ci può stare tutto e il suo contrario.

Dunque il milanese è o non è?

Ecco i 5 motivi per cui il milanese è.

 

Le 5 caratteristiche imprescindibili del milanese.

#1. La velocità

Non importa chi sei o da dove vieni, ciò che importa è che ti dai una mossa. Camminando in strada, guidando, in bici, se sei milanese hai un solo obiettivo in testa: superare chi ti sta davanti.

 

#2. Puntare in alto

No, Milano non è fatta per chi punta il naso verso terra. Se vivi a Milano il tuo orizzonte sono le sommità delle Alpi, le tue ambizioni sono minimo di conquistare il mondo.

 

#3. L’estetica

Secondo Husserl il bello è il valore naturale più autentico. Secondo Dostojevsky la bellezza salverà il mondo.

Meritano entrambi la cittadinanza onoraria di Milano.

 

#4. La fuga nel week end

Di giorno feriale si lavora 24 ore su 24. Nel week end si fugge. Perché Milano più che una città è un luogo di lavoro e se si vuole staccare bisogna andarsene. Anche perché, diciamocelo, non c’è città al mondo che nell’arco di un’ora di auto ha così tante meraviglie da raggiungere.

 

#5. Lavorare di più.

“Oggi part time?” (battutona detta a chi va via dall’ufficio prima delle otto di sera). Il milanese non stacca mai. Deve lavorare più degli altri altrimenti si sente preda della vergogna. Citazione forbita il romanzo di Scerbanenco: “i milanesi ammazzano al sabato”. Perché se lo facessero di giorno feriale si sentirebbero in colpa perché non lavorano.