Le 10 cose che il milanese vorrebbe cambiare a Milano

I milanesi hanno sempre avuto una grande propensione al cambiamento, siamo la città meno conservativa d’Italia. Quindi abbiamo fatto un rapido sondaggio per capire le cose che si vorrebbero cambiare.   

 

Le 10 cose che il milanese vorrebbe cambiare a milano

#1. Il traffico

Il sogno è di eliminare il traffico altrui. Tra le idee, l’estensione dell’area C a tutta la città e la costruzione di tunnel sotterranei.

 

#2. La vicinanza al mare e alle montagne

Siamo vicini ma non così vicini. Ogni milanese vorrebbe in meno di mezzora essere in spiaggia o su una pista da sci, magari con mezzi di trasporto ultraveloci.

 

#3. Il verde

Si vorrebbero grandi parchi un po’ ovunque

 

#4. L’aria

E’ uno scandalo avere come unica strategia la speranza che piova. Milano deve dotarsi di tecniche d’avanguardia per pulire l’aria, da sistemi di irrigazione continuativi a fare trovare soluzioni chimiche e fisiche elaborate dai più grandi esperti del mondo.

 

#5. La casa

Una buona parte dei milanesi vorrebbe cambiare casa. Il sogno maggiore è un attico con vetri su un ultimo piano con vista sulla città. Altrimenti una villetta tipo quelle di via XX settembre o un mega loft.

 

#6. La burocrazia

Dovrebbe essere risolvibile tutto on line, senza dover andare in un ufficio comunale. Se si può gestire il proprio conto in una banca senza vedere una persona non si capisce perché on dovrebbe essere la stessa cosa per l’amministrazione comunale. E i dipendenti dovrebbero essere specializzati in informatica.

 

#7. Le tasse

Ormai su 100 euro di guadagno se ne possono spendere 20 o 30. Ora anche il Comune di Milano ha più che raddoppiato le tasse comunali in cambio di servizi invisibili. Si vorrebbero meno tasse e soprattutto la possibilità di vedere una correlazione tra quello che si spende e i servizi che si ricevono.

 

#8. Gli scioperi

Per molti lo sciopero non dovrebbe esistere. Le cose dovrebbero essere risolte prima che si arrivi a quello che spesso viene visto come una sorta di ricatto.

 

#9. Supermercati e negozi 24 ore su 24

Spesso i negozi sono aperti quando uno lavoro e sono chiusi quando è tempo di poter andare a comprare qualcosa.

 

#10. Le buche nelle strade

Bisognerebbe fare un app per segnalare le buche e due-tre aziende che devono gestire la chiusura delle buche. C’è chi propone anche che sia data ai cittadini la possibilità di chiudere la buca, inviando la fattura al comune.