I dieci posti migliori dove portare il tuo PEGGIOR NEMICO a Milano

Grazie alla collaborazione della community di Milano Città Stato pubblichiamo la prima classifica ufficiale dei dieci luoghi dove portare il tuo peggior nemico a Milano.

I dieci posti migliori dove portare il tuo PEGGIOR NEMICO a Milano

#10 Piazza Duomo e corso Vittorio Emanuele la domenica pomeriggio


(grazie a Barbara Baseggio e Giacomo Biraghi)

#9 Viale Padova a mezzanotte


(grazie a Sara Maiocchi)

#8 Al boschetto di Rogoredo


(grazie a Davide Bettega)

#7 Ai residence abbandonati di Bruzzano ovest


(grazie a Lorenzo Zucchi e Beteldue Paolo)

#6 Il sabato sera sui navigli, in macchina


(grazie a Liliana Liberanome e Francesco Langiulli)

#5 Un tuffo nel Lambro

foto Nicola Vaglia

(grazie a Chiara Von Trimarco )

#4 Tour del pavé


(grazie a Lorenzo Guerra)

#3 A far la coda per Starbucks


(grazie a Davide Bolzoni)

#2 Sulla 90-91 dopo mezzanotte (o all’ora di punta)


(grazie a Annamaria Macchi, Vittorio Gangai  e Marta Zanaboni, 

#1 Alla stazione a prendere il treno per Roma


(grazie a Andrea Tosini )

Foto dal web

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

1 COMMENTO

  1. sì sì lascio un commento a proposito della mitica 90-91 che tutti – ho detto tutti, mica solo i milanesi – temono per il pigia pigia diurno tra afrori d’aglio, piedi, sudore, piscio e curry e per le aggressioni notturne di cui tutti parlano. Devo dire che io ho un feeling particolare con questa linea che a qualsiasi ora del giorno e della notte mi porta quasi dovunque mi serva a milano; anzi, sembra che mi sia scelta apposta amici, lavoro ed interessi sul suo percorso. E mi piace pure l’umanità che la abita. Non sono particolarmente schizzinosa e tutti, o quasi, i suoi frequentatori me li sento un po’ come fratelli e sorelle. Ho anche una particolare predilezione x gli arabi, anche i più cunsciaà, ma questo perchè ho vissuto in tunisia x un bel po’. Aggiungo anche che sono nottambula e spesso sono senza macchina e quindi, x tornare a casa, prendo la 90-91 e non mi è mai capitato di assistere a scene pesanti o brutte o pericolose. Mai, in 40 anni. Ma so che ogni tanto – non so ogni quanto – succede. Bene, vengo a quagliare : io penso che se la gente, le ragazze/donne in primis, che spesso si fanno un vanto di essere schizzinose e bon ton, frequentassero assiduamente e in maniera numericamente significativa i mezzi pubblici di notte, avremmo il vantaggio di avere meno aggressioni e probabilmente un incremento di corse da parte di ATM. Non credo di dover spiegare il perchè. Mi sembra ovvio

Comments are closed.