Una storica presa in giro

In origine fu eretto da Napoleone per celebrare le sue vittorie. Ma dopo il loro ritorno in città, gli austriaci modificarono il monumento per intitolarlo alla pace di Vienna che aveva sancito la sconfitta di Napoleone e la ripresa dei territori da parte degli Asburgo. Tra le modifiche apportate dagli austriaci ci fu anche quella dei cavalli che furono girati per rivolgere il fondoschiena verso la Francia. Neppure allora i francesi erano molto amati.