Nella Madonna delle Rose non c’è neppure una rosa

Nel Duomo vicino alla sagrestia settentrionale è presente un quadro che raffigura la Vergine, detto della “Madonna delle Rose”.
Nel dipinto non c’è ombra di un fiore, ma il suo nome è legato a una leggenda.
Nel 1409 Milano era assediata dagli eredi di Bernabò. La città, non avendo più armi per difendersi, decise di saccheggiare il cantiere del Duomo.

Una donna per paura delle conseguenze divine che si sarebbero susseguite a quel gesto, decise di recarsi ogni giorno davanti all’antico quadro portando un mazzo di rose.
Un giorno trovò il mazzo di qualche giorno prima completamente appassito e si mise a piangere pregando anche per la salvezza del figlio ferito in battaglia.
Le rose rifiorirono immediatamente. Da questa vicenda deriva il soprannome dato al quadro.