La strana storia di Sciur Sciavatta, l’uomo che si faceva pagare per piangere

1885. Nei funerali di Milano spesso si vedeva un uomo alto, ricurvo, malvestito, con ai piedi delle strane ciabatte che gli avevano procurato il soprannome: El Sciavatta. In realtà si chiamava Agostino Pedroni e si era inventato un impiego curioso. Andava per le strade in cerca di un corteo funebre; quando ne trovava uno andava dai familiari e si offriva di piangere il defunto in cambio di poche lire. Prima di darsi a questa stramba professione, Pedroni aveva fatto il sagrestano e ne era così orgoglioso da cercare di farsi chiamare Sacristia. Ma niente, per tutti i milanesi lui era El Sciavatta, l’uomo che in ciabatte frequentava i cortei funebri della città.

 

(Fonte: Corriere della Sera)