Durante la guerra a Milano il caffé si faceva con la CICORIA

Durante la seconda guerra mondiale furono numerose le materie prime che scarseggiarono a Milano, come in altre città d’Italia.

Dal 1940 fino al 1949 venne introdotta la tessera annonaria, una carta personale che stabiliva la quantità di cibo per ogni famiglia, permettendo di prenotare gli alimentari e, dopo i primi anni, anche il vestiario.

Negli anni più duri, dal 1942 fino ai mesi successivi alla fine della guerra, divenne molto difficile trovare vino, sale, pepe e insaccati. Praticamente introvabili furono le materie prime provenienti da terre lontane, come cioccolato, zucchero o il caffé che vennero sostituiti da surrogati.

Al posto del caffè molti utilizzarono la cicoria.
Il caffè di cicoria ricorda come gusto quello tradizionale, anche se ha effetti molto diversi: invece che da stimolante funge da bevanda detossificante per il fegato.

 

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)