Il palazzo Serbelloni fu uno dei primi palazzi patrizi costruiti a Porta Venezia

Palazzo Serbelloni in Corso Venezia fu uno dei primi palazzi patrizi costruiti sul corso che tra il XVIII e il XIX secolo, mutò radicalmente aspetto, per passare da quasi strada di campagna, ad elegante corso delle carrozze.

Il palazzo prende il nome dalla famiglia Serbelloni che lo abitò, rendendolo meta di incontri degli esponenti della cultura illuminista milanese dell’epoca, come Pietro Verri e Giuseppe Parini. Successivamente il palazzo ospitò Napoleone e Giuseppina Bonaparte, il principe di Metternich, e come ricorda una lapide sul palazzo, Vittorio Emanuele II e Napoleone III, vittoriosi dalla battaglia di Magenta.

E’ uno dei più importanti edifici del neoclassicismo milanese. Al suo interno, al primo piano, ospita una stupefacente sala da ballo dell’epoca nel salone napoleonico.
Dopo essere stato la sede del Circolo della Stampa oggi è una location per eventi.