I due misteri della VELASCA: il nome e la forma a fungo

La torre Velasca costituiva una delle costruzioni più d’avanguardia per la sua epoca e veniva definita dalla gente il “grattacielo con le bretelle”. 

Il nome è legato al governatore spagnolo Juan Fernández de Velasco, a cui fu dedicata la piazza nel Seicento. La torre fu progettata su un’area del centro devastata dai bombardamenti angloamericani del 1943.

Come design, la Velasca rappresenta una citazione moderna della Torre del Filarete al Castello Sforzesco. La caratteristica forma a fungo è dovuta al fatto che i primi diciotto piani ospitano uffici, mentre quelli superiori ospitano abitazioni private che hanno una superficie più sviluppata.

La torre Velasca fu terminata nel 1957 dopo 292 giorni di lavori, 8 in meno rispetto a quanto previsto nel contratto. Altri tempi.

MILANO CITTA’ STATO

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)