I duecento bambini di Gorla uccisi da una bomba americana

Una delle pagine più terribili della seconda guerra mondiale fu la strage di Gorla il 20 ottobre 1944.

Un bombardiere americano sganciò le sue bombe sul quartiere operaio della città radendo al suolo la scuola elementare Francesco Crispi. Al suo interno morirono oltre duecento bambini insieme ad alcuni insegnanti. In Piazza dei Piccoli Martiri c’è un monumento di Remo Brioschi in ricordo dei bambini di Gorla.

Sembra che per fiaccare i nazisti che occupavano il nord Italia Winston Churchill avesse comandato di abbattere anche il Duomo.

Fonte: Milano d’Italia, Alberto Pezzotta- Anna Gilardelli, Bompiani