10 modi per sfuggire alla movida milanese

Quando vivevo in una piccola cittadina medievale del centro Italia scorrevo spesso l’elenco delle città dove avrei potuto vivere una volta terminata l’Università. Milano non è mai stata in questo elenco, considerando la città e il suo stile di vita troppo lontano dal mio.

E in effetti vado a vivere a Milano.

L’impatto è stato quello di un anziano catapultato in una festa adolescenziale di fine anno scolastico.
I miei primi tentativi di farmi degli amici e partecipare alla vita sociale della città sono stati un susseguirsi di inviti ad aperitivi disorientanti, vernissage dove non ti accorgevi ci fossero anche dei quadri, concerti che iniziavano all’ora della mia tisana serale e cene in locali affollati e rumorosi dove, assieme allo scontrino per nulla cheap, portavo a casa una voce afona.
Dopo solo un mese, tra continui mal di gola, occhiaie per le ore piccole e portafogli alleggerito, ero una donna distrutta : )

Meditavo sull’idea che questa città di fatto non fosse quella giusta e cominciai a contemplarne la fuga.

Da allora sono passati 10 anni e vivo serena e felice…. proprio a Milano! Perché nel frattempo sono diventata la regina della movida milanese e non posso più farne a meno?  Purtroppo o per fortuna no, ma ho capito che in questa città, come in ogni altra città, puoi crearti la tua isola felice contornata da amicizie, luoghi ed abitudini che più si avvicinano al tuo modo di essere e sentire la vita.
Nel mio caso, tutto ciò che fosse il più lontano possibile dalla movida e mondanità milanese.

Se è vero che attraiamo le persone più simili a noi, non è stato di certo difficile incontrare gli amici giusti e crearmi piano piano quelle situazioni che mi hanno fatto vivere una milano diversa pur non rinunciando alle occasioni culturali, che poi sono di fatto uno dei privilegi del vivere qui!
Se non siete fan dei luoghi affollati, dei locali rumorosi, delle file d’attesa nei bar e di tutto ciò che è movida, allora questa lista potrebbe fare al caso vostro.

10 modi per sfuggire alla movida milanese

#1 Evitare di uscire il sabato sera

A mio parere il giorno peggiore per uscire la sera. Traffico come se fosse nell’ora di punta, parcheggi introvabili, locali affollati, cibo mediocre, siamo pieni mi dispiace, file varie.. Anche il venerdì non scherza, ma forse più accettabile del sabato. Molto meglio l’uscita infrasettimanale, più affascinante e selettiva.

#2 Una cena in casa anziché al ristorante

Le cene in casa le preferisco di gran lunga a quelle nei ristoranti. Sono più intime, non bisogna spostarsi nel dopocena per continuare a chiaccherare, sono più rilassanti ed economiche e, se non hai voglia di cucinare o hai voglia di qualcosa qualcosa di speciale, di certo non mancano i food delivery!

#3 Non il solito cinema

Questi due cinema, Beltrade e Spazio Oberdan, non solo proiettano film d’essai ma organizzano rassegne cinematografiche davvero interessanti. Sono piccoli quindi poco affollati ed il suo pubblico rispettoso e silenzioso.

 #4 Un Teatro molto raccolto

Se non volete rinunciare al teatro e gradite un ambiente più intimo,, il teatro “Il cielo sopra Milano” situato all’interno di una metropolitana (Porta Vittoria) ha una capienza massima di 100 posti. Il suo programma accontenta tutti i gusti: dall’impegno sociale all’ironia beffarda, dal jazz a canzoncine goliardiche, dalla sperimentazione nostrana  ai classici in inglese. Il tutto, sempre o quasi, accompagnato da una cena frugale dopo lo spettacolo.

#5 La passeggiatina in un centro semi-deserto

C’è una zona di Milano, in pieno centro – la zona interna tra Corso Magenta e Via Torino – nel quale potete godervi una passeggiatina serale rilassante come se foste in un borgo di provincia. Essendo povera di locali notturni (ad eccezione di qualche ristorantino) vi concede una camminata lontana dal traffico e dal brulicare cittadino, non senza godere delle bellezze architettoniche del quartiere.

#6 I ristorantini della periferia

Se proprio non riuscite a rinunciare ad un bel ristorante, cercate e provate quelli della periferia. Scoprirete chicche poco conosciute, mediamente poco  affollate e in più, conoscerete zone diverse rispetto ai soliti quartieri centrali.

# 7 Il concertino intimo

Vi piace la musica dal vivo e non volete rinunciare ad una bella jam session? Se cercate in luoghi meno centrali,  ci sono diversi localini poco conosciuti che offrono serate di musica di qualità, al prezzo di un drink.

#8  La biblioteca di sera

Se dovete studiare o avete voglia di passare la serata a leggere fuori casa, a Milano ci sono alcune biblioteche,  in diversi quartieri della città, aperte fino alle 22.45. Basta fare una ricerca online per trovare tutti gli indirizzi.

 #9 La serata in un paesino

Se avete l’auto e volete passare una seratina fuori casa, optate per i borghi e i paesini limitrofi alla città. Ce ne sono di davvero deliziosi, respirerete aria di paese e mangerete pietanze gustose e prezzi accettabilissimi.

#10 Il museo di sera preferibilmente al lunedì

Alcuni musei di Milano organizzano spesso aperture serali. Se ci andate il lunedì, quasi sempre troverete poca gente e potrete godervi l’arte senza file, brusii o spintoni.