10 cose che forse non sapete dei momenti topici dell’Inter

Nel marzo del 1908 si leggeva sulla Gazzetta : «È il titolo di un nuovo Club sorto da pochi giorni a Milano. Il nuovo Club, nato da una deplorevole scissura che non pochi malintesi hanno creato in seno al Milan Club, è composto in maggioranza di attivi footballey e di parecchi appassionati. Il massimo buon volere ed i migliori propositi sono le basi della nuova società che per ora promette poche ma buone cose. Scopo precipuo del nuovo Club è di facilitare l’esercizio del calcio agli stranieri residenti a Milano e diffondere la passione fra la gioventù Milanese, alla quale vanno fatte speciali e assai lodevoli felicitazioni. I nostri auguri di vita lunga, prospera e, quel che più conta, concorde vadano al nuovo sodalizio, che troverà certo nei suoi fondatori quella buona volontà necessaria perché i buoni intendimenti manifestati abbiano il miglior successo. »

E come abbiamo già scritto da queste colonne, l’Inter nasce, quasi come tradizione biblica, da una costola del Milan; e questa è già di per sé una notizia bomba.

Ma non è l’unica: Ecco altre 10 cose da sapere sul Football Club Internazionale Milano:

#01. L’Inter nasce grazie a un manipolo di 44 milanisti dissidenti …

… in quanto contrari alle decisioni prese dal Milan circa il vietare il gioco a calciatori stranieri all’interno del proprio team.

#02. Il primo Presidente, Giovani Paramithiotti, ha origini albanesi e proviene da Venezia

Resta in carica un solo anno perché si diffonde su di lui la nomea di menagramo tanto che è costretto a non assistere alle partite della sua squadra.

#03. Ripa Ticinese è la zona di Milano che per prima dà all’Inter il campo da calcio per gli allenamenti.

#04. Il derby n° 1 della città di Milano se lo aggiudica…

… il Milan che vince sull’Iter 3-2. Siamo nel 1909.

#05. Lo scudetto n° 1 arriva …

…due anni dopo la sua nascita, nel 1910, la vittoria finale è su una Pro-Vercelli che per protesta contro la Federazione fa giocare la squadra dei piccoli

#06. Giuseppe Meazza è l’indiscusso miglior marcatore della storia dell’Inter

Per tre volte capocannoniere di serie A, con la suo attivo 408 presenze e 288 goal.
A lui è dedicato il mitico stadio di San Siro

#07. Durante il periodo fascista…

…. l’Internazionale (denominazione assai odiata dai gerarchi) è costretta a cambiare nome e diventa l’Ambrosiana

#08. Nel 1955 diventa Presidente Angelo Moratti e come allenatore viene chiamato Meazza

#09. 11 anni dopo arriva lo scudetto della stella cucina sulla maglia neroazzurra

#10. Dalla Germania arrivano Lothar Matthaus e Andreas Brehme e…

con Trapattoni come Mister arriva anche l’Inter dei record.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl manicomio perduto di Milano
Articolo successivoGli 8 colori tipici di Milano
Luisa Cozzi
Libera professionista nel mondo delle PR e della Comunicazione 2.0 con base a Milano, sono ideatrice di progetti di comunicazione ed eventi per la acquisizione e lo sviluppo di nuovi business, organizzo incontri culturali legati a poesia, arte, lifestyle. Blogger e partner di Expopportunity (Expo Milano2015 e ora in Expo Antalya2016), approfondisco tematiche legate alla salute, all’imprenditoria al femminile e al costume.