Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics

"Bisogna che il poeta si prodighi con ardore, sfarzo e munificenza, per aumentare l'entusiastico fervore degli elementi primordiali". (Manifesto del Futurismo - punto 6)

“Il coraggio, l’audacia, la ribellione, saranno elementi essenziali della nostra poesia”.

Questo è il secondo punto del Manifesto del Futurismo che Marinetti scrisse nel febbraio del 1909.


Con la forza di un tuono, queste parole sono eccheggiate per tutta Europa, segnando per sempre un’epoca. I futuristi erano devoti al movimento, al progresso e al dinamismo, che per loro significava “sviluppo tecnologico e industriale”… ma anche “guerre”.


Ed eccoci ai giorni nostri, i così detti “tempi moderni”. Dando uno sguardo al passato cosa ci resta di questa corrente? la risolutezza, la forza e, purtroppo, anche un po’ di istigazione alla violenza. “Guerra” potrebbe essere la parola chiave che meglio rappresenta il futurismo, non a caso i Fascisti hanno cavalcato a lungo l’onda di questo movimento.

La mostra “Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics” della Fondazione Prada si pone proprio l’obiettivo di analizzare le opere prodotte tra il 1918 e il 1943, per un totale di quasi cinquecento dipinti, sculture, fotografie e molto altro. Lo scopo è provare a capire se si può affermare con certezza la relazione tra la corrente artistica del dinamismo e l’ideologia di Benito Mussolini.

SCOPRI L’EVENTO

Vuoi saperne di più?

Registrandoti su Spotlime, l’app che seleziona i migliori eventi di Milano, riceverai un promemoria dell’evento e potrai rimanere sempre aggiornato su questo e tutti gli eventi simili in città. Inoltre, prenotandoti dall’app e partecipando agli eventi, riceverai un vantaggio esclusivo.

<a style="padding: 15px 25px; background-color: #82ce7c; text-align: center; letter-spacing: 0.10em; text-transform: uppercase; color: #fff; height: 40px;

CONDIVIDI
Articolo precedenteLinate, Orio al Serio e Malpensa: Milano deve ancora spiccare il volo
Articolo successivoPerchè Metanopoli si chiama così
Redazione di Spotlime
Spotlime è l'applicazione per scoprire i migliori eventi nelle principali città italiane. Spotlime è semplice e intuitiva: gli eventi presenti sono suddivisi per categorie, per data e vi è anche una mappa che geolocalizza ogni locale. Un team di content editor seleziona quotidianamente i migliori aperitivi, concerti, mostre, discoteche, e non solo. Tramite l’app, gli utenti possono scegliere gli eventi che più rispecchiano i loro gusti, ma anche prenotarsi direttamente e ricevere vantaggi esclusivi (ingresso gratuito, sconti, drink omaggio, saltacoda). I locali e gli organizzatori di eventi possono utilizzare l’app per aumentare la propria visibilità online, farsi conoscere dal pubblico più adatto e aumentare i propri clienti. Al momento è attiva a Milano, Roma, Firenze, Bologna Napoli, Torino, Bari, Catania, Genova, Padova e Palermo.