18 marzo 2016. Fuori Affordable Art Fair: Art Night Out – atelier d’artista aperti tutta la notte

affordable art fair 2016 milano
affordable art fair 2016 milano

Dove: Affordable Art Fair, Superstudio Più, via Tortona 27, Milano – Art Night Out, studi d’artista aperti in tutta la città, ecco gli indirizzi: www.affordableartfair.com/milano

Costo: 13 €

Quando: fino a Domenica 20 marzo 2016
Venerdì 18 marzo dalle 12.00 alle 21.00 – Sabato 19 e Domenica 20 marzo dalle 11.00 alle 21.00

Si può esistere senza arte, ma senza di essa non si può Vivere – Oscar Wilde. Questa è la citazione che meglio rappresenta sia Affordable art Fair che l’Art Night Out.
Fino a domenica 20 marzo Milano sarà capitale dell’arte: al Superstudio Più in via Tortona Affordable Art Fair, la fiera dell’arte contemporanea accessibile, opere vendute a un massimo di 6.000 €, proporrà come tema Tra Street art e arte coreana. I collezionisti, gli appassionati e i semplici curiosi sono invitati a scoprire le ultime tendenze del mondo dell’arte, incontrare galleristi e artisti, scegliendo tra le originali proposte delle 84 gallerie nazionali e internazionali presenti.

Novità della nuova edizione è una sezione interamente dedicata alla Street Art, la nuova Pop Art, che invade le strade ma che già da alcuni anni è entrata nel mondo delle gallerie.

Altre sezioni storiche della fiera sono: Main, Young, Fotografia ed Exchange.
La sezione Main è quella dedicata alle gallerie non solo italiane ma da tutto il mondo (Birmania, UK, Emirati, ecc.) infatti l’edizione milanese di Affordable Art Fair ha un fascino sempre più internazionale.

Anche quest’anno ampio spazio ai giovani e alle gallerie emergenti nella sezione Young. In più, ogni pomeriggio, si avrà l’occasione di conoscere meglio i giovani artisti selezionati grazie ad uno “speed dating” che vedrà coinvolti anche i membri del comitato di selezione.

La sezione Fotografia quest’anno è ancora più amplia e tornerà il Photography Day, curato da Denis Curti e dalla rivista Il Fotografo: un’intera giornata dedicata al mondo della fotografia, venerdì 18, con diversi momenti interessanti come il talk con Giovanni Pelloso (alle 18.00) e il workshop con Maurizio Galimberti (alle 19.00).

Dopo il programma di scambio con l’Olanda dell’anno scorso, Affordable Art Fair avrà un nuovo ospite per la sezione Exchange: la Corea del Sud, dove si è svolta pochi mesi fa (settembre 2015) la prima Affordable Art Fair Seoul.

Stasera, venerdì 18 marzo, l’Art Night Out, la notte bianca dell’arte a partire dalle 19.00 invaderà la città e porterà i milanesi alla scoperta degli atelier d’artista e delle più interessanti opere di design e street art attraverso itinerari tematici in giro per la città.

L’indirizzo imperdibile è quello di Area35 (via Arena 35) dove si svolgeranno le aste organizzate da BaseZero, con oltre 100 opere da aggiudicarsi con l’eccitante formula dell’asta al rialzo e dove il prezzo finale lo stabilisce il pubblico, partendo da zero.

Tra le location che coinvolgono il pubblico attivamente: lo spazio di Giovanni Manzoni Piazzalunga (via Bergognone 9/11) con il live painting e quello di Fabio Giampietro dove è addirittura possibile entrare nella pittura grazie all’installazione interattiva dell’artista.

Cuore pulsante dell’evento è il quartiere di Brera, per l’occasione animato da musicisti di strada dell’associazione artisti di strada (progetto a cura di Arianna Riccotti)

Per dare un risvolto internazionale alla serata basta raggiungere gli atelier di M-WAM – Milano World Arts Map, il network degli artisti internazionali che vivono e lavorano a Milano. Alcuni nomi? Gothy Lopez, Ascanio, Liana Ghukasyan e Mahmoud Saleh Mohammadi.

Anche l’area di Porta Venezia ospita location interessanti, come la nuova sede della Whitelight art Gallery nel workspace d’avanguardia Copernico Milano Centrale.

5 motivi per cui mi piacerebbe andarci

#1. entrare nel mondo suggestivo ed Esheriano di Duilio Forte visitando stasera il suo AtelierFORTE www.atelierforte.com

#2. farmi fare un ritratto d’artista dalla fotografa Laila Pozzo, che stasera aprirà il studio www.breakaleg.it

#3. quando avrò fame stasera Arte da Mangiare Mangiare Arte propone un circuito dedicato al “Piatto d’Artista” in vari ristoranti, a cui si affianca il progetto “Vetrine d’Artista”: esposizioni legate al food in insoliti luoghi, tra cui due panifici

#4. visitare lo stand della galleria online di Londra Eyestorm presente per la prima volta ad Affordable Art Fair: questa galleria negli anni ha lavorato con artisti di fama mondiale come Damien Hirst, Jeff Koons e Helmut Newton e, in fiera porta le opere del cinese Jacky Tsai noto per aver realizzato i teschi floreali, icona distintiva delle collezioni dello stilista Alexander McQueen

#5. partecipare in fiera alle Lezioni di storia dell’arte per tutti, per scoprire i segreti della storia dell’arte: oggi ci sarà alle 16.00 Denis Curti che tratterà il tema de “L’ambiguità della fotografia”. Flavio Caroli sabato racconterà al pubblico “Il volto dell’occidente”. Luca Rossi parlerà del “Perché l’Ikea evoluta ci può salvare”

5 cose che mi piacerebbe trovare

#1. bambini che scoprono l’arte contemporanea grazie ai laboratori interattivi organizzati in fiera in collaborazione con Cascina Cuccagna

#2. opere d’arte di qualità

#3. tante persone interessate all’arte e in particolare all’arte contemporanea

#4. suggestioni tra l’arte classica e quella contemporanea

#5. scoprire nuovi artisti

Foto Credit: Courtesy Affordable Art Fair